Adv
Home Notizie Attualità Abitazioni a Praga: approvato progetto per realizzarne di più economiche

Abitazioni a Praga: approvato progetto per realizzarne di più economiche

Wistula, CC BY-SA 4.0 , via Wikimedia Commons

Il progetto nasce da un accordo tra il comune di Praga e alcune cooperative. Lo scopo è aiutare chi appartiene alla classe media a trovare delle abitazioni a un prezzo accessibile nella capitale.

In particolare ci si riferisce a quelle categorie che hanno un ruolo chiave nella crescita del paese, come insegnanti, paramedici, pompieri e pubblici ufficiali. Gli alloggi delle cooperative (quelle che in ceco vengono chiamate Družstevní práce) non vengono costruiti per scopo di lucro, pertanto chi vi risiede deve pagare solo il prezzo effettivo della costruzione e della gestione delle abitazioni.

Vengono inoltre abbattuti anche i costi dei terreni. Gli spazi su cui costruire verranno forniti dal comune di Praga, dando alle cooperative dei permessi di edificazione validi per i prossimi 99 anni. È previsto che, una volta ripagato il credito edilizio, siano le cooperative stesse a comprare questi terreni dal comune.

Allo stesso modo il comune diventerà parte ufficiale della cooperativa, avendo il diritto a circa un terzo delle abitazioni totali. Questi alloggi probabilmente saranno destinati a coloro che, pur svolgendo professioni relativamente importanti per la città, non possono permettersi di comprare casa.

Secondo i calcoli, le abitazioni in queste Družstevní práce dovrebbero potrebbero costare fino al 30% in meno rispetto a quelle private.

Un team diretto dal consigliere comunale Hana Kordová Marvanová si è occupato dell’analisi economica e legale dell’iniziativa. Il team ha coperto tutti gli aspetti del progetto, dalle gare d’appalto per decidere le ditte che si occuperanno della costruzione fino alla chiusura degli accordi da rispettare per quanto riguarda l’edificazione dei terreni.

Secondo Marvanová uno dei vantaggi principali delle Družstevní práce è che “i residenti hanno la certezza legale di non perdere il loro investimento o accumulare debiti perché non devono aprire mutui o ipoteche.”

Un’iniziativa per la classe media

Chi abiterà in queste case dovrà rispettare alcune regole specifiche, come il non poter affittare stanze a turisti e viaggiatori.

In questo modo si vuole preservare l’obiettivo originale del progetto, ovvero rispondere alla mancanza di alloggi per le persone di ceto medio. Inoltre, costruire più case renderà a sua volta più economiche anche le abitazioni che già esistono.

Quello degli alloggi a portata di tutti è un tema importante per la giunta di Praga, come riportato dal consigliere Jiří Pospíšil: “È una questione di fondamentale importanza. Prendere casa a Praga è diventato insostenibile anche per chi fa parte della classe media. Vorremmo aiutare le famiglie più giovani, in particolare di coloro che, grazie al loro lavoro, contribuiscono alla crescita della città”.

Fonte – expats

Altro nella sezione Notizie


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”

Articolo precedenteIIC: Programma febbraio 2021
Articolo successivoCoronavirus, assaggio di terza ondata: nuove misure dal 30 gennaio
La Ba(o)rbona - Originaria dei monti sicani, alterna la vita nell'isola natìa con lunghi soggiorni nella Mitteleuropa. La sua natura filo-gitana e la scarsità di risorse la portano a non avere fissa dimora e a familiarizzare con tutti i divani, materassini gonfiabili e brandine del vecchio continente. In realtà è una spia segreta, ma neanche lei si ricorda per quale governo. In ogni caso, se le offrite una pacca sulla spalla e un carboidrato a vostra scelta riuscirete a portarla dalla vostra parte. Quando le chiedono cosa l'abbia portata in Boemia risponde sempre "Flixbus" e non capisce perché questa risposta non sia soddisfacente. Per Italia Praga One Way fa quello che gli altri non hanno mai avuto il coraggio di fare: accollarsi il lavoro arretrato e defenestrare dalla Žižkov Tower tutti coloro osano definirla un brutto edificio.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version