7.9 C
Praga
TM Ads

Cambio Valuta e carta prepagata: Revolut

Date:

Share:

- FM Ads -

Un articolo che nasce, più che dalle vostre domande, dal fatto che Revolut in Italia la conoscono in pochi.

Questo articolo su Revolut è in effetti una integrazione/sostituzione a due nostri vecchi articoli. Il primo, che viene integrato, è quello richiestissimo su come/dove cambiare i soldi a Praga. Il secondo, che viene sostituito, era relativo all’uso delle prepagate in Repubblica Ceca.

Ora, Revolut è un servizio fondamentale per qualsiasi italiano che viva all’estero e fuori dall’eurozona (noi la usiamo da prima della pandemia). Di contro però per chi rimane in patria non sembra essere un servizio particolarmente noto. Revolut dovrebbe, in ogni caso, essere una sorta di Satispay con qualche marcia in più.

- TM Ads -

In sostanza, si tratta di una carta di credito virtuale/fisica connessa a un’app

Procurarsi Revolut è, dunque piuttosto facile, perché la trovate sui vari Appstore di google/apple/ce c’al è. Vi basta scaricarla e installarla. È gratis. Poi create il vostro account, scegliete il vostro pin di accesso e infine il piano tariffario gratuito. Revolut infatti ha cinque piani tariffari. Il basic è gratuito, tutti gli altri no. Il più economico, Plus, viene circa 3,5 € (89 Kč) al mese. Il più caro, Ultra, ne costa 50 abbondanti (1.200 Kč) al mese.

A questo punto, andando sulla sezione “Carte” nell’app, noterete che disponete già di una carta di credito virtuale, ovvero sul vostro profilo trovate i numeri di carta, la data di scadenza e il codice di tre cifre. Questa carta la potete tranquillamente usare per fare acquisti online.

Oltre alla carta virtuale ne potete ordinare una fisica. Piccolo problema, costa circa 5 euro e dovete ordinarla tramite l’app.

Come si ordina la carta fisica?

I metodi sono tre:

  • chiedete a qualcuno che ha già Revolut di inviarvi 10 euro tramite l’app,
  • ricaricate con Apple Pay o Google pay oppure, per gli amanti dell’old school,
  • fate una ricarica tramite bonifico come se aveste una PostePay. Sulla sezione account infatti troverete il codice IBAN e il BIC a cui inviare il denaro che, di norma, arriva 1 o 2 giorni dopo.

Revolut ha base in Lituania il che è un’ottima cosa per chi risiede nella zona euro – un po’ meno, invece, per noi. La Lituania infatti ha l’euro, quindi se inviate 5, 50, 500 o 5000 euro non cambia nulla, vi arriva ogni singolo centesimo. Noi invece dobbiamo sottostare al tasso di cambio corona/euro e, non ultimo, alle commissioni sui bonifici SEPA che appunto, penalizzano chi non ha l’euro nel proprio paese1.

Ordinatela come volete, in ogni caso la carta vi arriva per posta nel giro di 10 giorni e scade cinque anni dopo (non quattro come la maggior parte delle carte).

Una volta ricevuta potete impostare PIN e limiti di spesa e, non ultimo, decidere se connetterla al vostro conto bancario o meno. Se non lo fate, continuate a usarla come prepagata e all’estero. Se lo fate, torna comunque utile all’estero.

La funzione cambio valute

Si è detto che se vi fate un bonifico, i soldi vi arrivano in euro e nell’app vi compariranno in euro. Ora, avete la funzione cambio valuta INTERNA all’app.

Insomma, il cambio ve lo fate da voi e la cosa fantastica è che ha tassi da banca centrale. Le commissioni praticamente non esistono. Il test fatto oggi, 21 settembre 2023, il cambio euro-corona della Banca centrale ceca è di 24,63. Quello di Revolut è 24,38, quindi sfidiamo senza tema a trovare una směnárna che faccia meglio.

Ora avete euro e corone, cosa succede? Quando pagherete con la carta, i soldi verranno scalati a seconda della valuta (se avete cambiato in quella valuta). Se comprate il Savo da Teta vi tolgono le corone, se comprate la varechina da Tigotà vi tolgono gli euro. Stesso discorso vale, in linea di principio, con i bancomat. Va detto però che alcuni bancomat (soprattutto in Polonia) si bloccano per il fatto che la Revolut è straniera ma può prelevare direttamente in valuta locale, zogliendo ai bancomat stessi la possibilità di fuckorizzarvi con il loro tasso di cambio. Poco male, sarete sempre in grado di pagare i vostri pierogi al POS.

Per i pagamenti da Revolut a Revolut via app, invece, vi basta dare il vostro nome utente (che trovate alla sezione Home esattamente come l’IBAN lituano) oppure anche solo il vostro numero di telefono – che dovete fornire per forza, trattandosi di un’app disponibile solo su mobile e non su desktop. In questo caso, i pagamenti vi arriveranno nella valuta in cui sono stati inviati.

Revolut non consente (ancora) di cambiare in tutte le valute del mondo

O meglio, il piano standard non lo consente, magari poi il piano ultra ha pure il Nafka eritreo e il Won nordcoreano. Ma finché il Won che vi serve è quello della Corea del sud o se andate in Serbia o in Egitto, col piano basic ve la cavate. Le uniche valute europee non coperte sono Marco Bosniaco, Lek Albanese e Dinaro macedone.

Ma niente paura, appena approdati a Bosanska Gradiška c’è un Western Union pronto a trarvi d’impaccio. Per Albania e Macedonia potete tenere la Revolut tarata sull’euro e pagare con carta (se possibile) tanto la conversione euro-moneta di turno la fa Revolut in automatico.

Disclaimerz

Revolut non ci paga né niente. Non abbiamo neanche link con codici sconto se vi iscrivete a tramite noi. Che sconto potremmo mai offrire su un servizio gratuito?.

Sito ufficiale di Revolut ITALIA

Scarica l’app Revolut | Revolut IT

Revolut su App Store

Revolut su Google Play

Se siete pigri, qui sotto avete un videuzzolo.

Note

1 Diversi cechi si facevano accreditare lo stipendio su Revolut. Le aziende facevano il bonifico in corone, all’arrivo sull’IBAN lituano venivano trasformate in euro e quindi RI-convertite in corone sull’app dall’utente. E andava bene. Poi quando la Repubblica Ceca è entrata nel sistema SEPA, i salari sono automaticamente scesi di qualche punto percentuale per via delle commissioni, a cui andava aggiunto il doppio cambio. E molto bene non andava più. Ad ora non abbiamo notizie se questo problema sia stata risolta o meno.

Altre domande sulla Repubblica Ceca? Visita la sezione F.A.Q.


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e aggiungimi agli amici.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

- FM Ads -
Tiziano Marasco
Tiziano Marascohttps://www.tizianomarasco.com
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).
FM Ads

━ more like this

CS IIC: “Sardegna, un’emozione da vivere tutto l’anno”

Si trasmette il comunicato stampa dell’Istituto italiano di cultrura (IIC) a Praga relativo a un ciclo di iniziative con i tour operator dell’Europa centrale...

CS IIC: “lo spazio incontra la cultura”, workshop su come scoprire e preservare il patrimonio culturale dallo spazio

Si trasmette il comunicato stampa dell'Ambasciata d'Italia a Praga relativo al workshop "Lo spazio incontra la cultura", svoltosi all'Istituto italiano di Cultura di Praga...

CS ICC: “Spirito di pace”, personale del Maestro Giorgio Celiberti per il giorno della memoria

Riportiamo il comunicato stampa dell’Istituto italiano di cultura (IIC) sulla mostra personale del Maestro Giorgio Celiberti per il giorno della memoria. Nel quadro delle commemorazioni...

Altra Praga: la casa del suicida e la casa della madre del suicida

Il monumento "Casa del suicida e Casa della madre del suicida" è dedicato a Jan Palach e a sua madre Libuše Palachová. L'installazione Casa del suicida...

L’altra Praga: Palazzo Desfours

A prima vista, Palazzo Desfours sembra un palazzo qualsiasi in stile neoclassico. Ma è dietro quell'austera facciata che si nascondono interni magnificamente decorati. Palazzo Desfours...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.