8.1 C
Praga
TM Ads

Mohyla míru: il monumento alla pace in stile Art Nouveau

Date:

Share:

- FM Ads -

Il Mohyla míru è il primo monumento alla pace in Europa e sorge sulla collina Pracký, in un villaggio a circa quindici chilometri a sud-est di Brno.

Il monumento fu costruito tra il 1910 e il 1912 in onore delle vittime della battaglia di Austerlitz di Napoleone, avvenuta nel 1805. L’apertura del memoriale e la consacrazione della cappella interna erano previste per il 1914, ma a causa della prima guerra mondiale il tutto fu rinviato al 1923. Dal 1958 il monumento alla pace è protetto come monumento culturale nazionale.

L’edificio è costruito in stile Art Nouveau su progetto del famoso architetto ceco Josef Franta e raffigura un antico tumulo slavo.

L’edificio è alto più di 26 metri ed è costituito da una base a quadrilatero con un tronco piramidale.

- TM Ads -

Sulla cima si trova una croce cristiana in rame alta 10 metri, opera dell’intagliatore Franta Anýž, appoggiata su un globo, anch’esso in rame.

La croce è decorata frontalmente con rilievi della Vergine Maria, del Cristo crocifisso, di Dio e della testa di Adamo. La parte posteriore della croce presenta il rilievo di un pellicano al centro, che simboleggia il Redentore, ed i nomi dei quattro evangelisti ai lati: Matteo, Giovanni, Marco e Luca (Matouš, Jan, Marek, Lukáš).

Le decorazioni scultoree agli angoli della torre sono opera dello scultore Čeňek Vosmík e simboleggiano i quattro paesi che presero parte alla battaglia: Francia, Austria, Russia e Moravia.

All’interno del monumento si trova una cappella quadrata di 10 x 10 metri con un altare in marmo bianco di Carrara ed un mosaico della Madonna, di tipo bizantino con angeli adoranti.

Sotto il pavimento della cappella si trova un ossario, che ospita le spoglie dei soldati ritrovate nell’ex campo di battagliaL’ossario è ricoperto da una placca decorativa con le iscrizioni Pax e Honor.

Informazioni pratiche

Vicino al monumento si trova un museo, in cui sono allestite varie mostre, sia permanenti, come la mostra multimediale che riproduce la battaglia, sia temporanee. Inoltre ci sono una caffetteria ed un negozio di souvenirs.

Il museo è aperto tutto l’anno. Il monumento alla pace viene acceso nei giorni festivi e per tutti i mesi di luglio e agosto. Inoltre, ogni anno, a cavallo tra novembre e dicembre si celebra l’anniversario della battaglia, durante il quale si tiene una commemorazione in onore dei caduti.

Di fronte al museo si trova una replica del sistema di cannoni a tre libbre austriaco Liechtenstein, del 1753.

Il monumento alla pace si raggiunge facilmente in macchina, in bici, oppure con l’autobus.
La connessione migliore è con l’autobus 48 da Brno Úzká. A volte l’autobus raggiunge direttamente il monumento, altre volte si ferma nel villaggio di Prace, da cui dovrete poi camminare per circa 1.5 km. Ci sono anche altre connessioni con un autobus fino a Újezd u Brna e da li un altro fino a Kobylnice. Controllate sempre mapy.cz, maps.google o l’app Pubtran prima di mettervi in viaggio.

Leggi anche: Art Nouveau a Praga: la centrale idroelettrica di Štvanice


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e aggiungimi agli amici.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

- FM Ads -
Marci Muchomůrka
Marci Muchomůrka
La papessa | Ameba cittadina del mondo. Proviene dalla città eterna ma sogna di stabilirsi in Kyrgyzstan per aprire un import-export di olivello spinoso. Prima di trapiantarsi a Praga ha fatto l'interrail dei luoghi più piovosi d'Europa, che comincia in Irlanda, passa dai Carpazi e finisce a Udine. Nel frattempo, per Italia Praga One Way scrive di temi e luoghi che non interessano a nessuno, ricevendone come guiderdone 1L di succo di zenzero e curcuma ogni mese.
FM Ads

━ more like this

CS IIC: “Sardegna, un’emozione da vivere tutto l’anno”

Si trasmette il comunicato stampa dell’Istituto italiano di cultrura (IIC) a Praga relativo a un ciclo di iniziative con i tour operator dell’Europa centrale...

CS IIC: “lo spazio incontra la cultura”, workshop su come scoprire e preservare il patrimonio culturale dallo spazio

Si trasmette il comunicato stampa dell'Ambasciata d'Italia a Praga relativo al workshop "Lo spazio incontra la cultura", svoltosi all'Istituto italiano di Cultura di Praga...

CS ICC: “Spirito di pace”, personale del Maestro Giorgio Celiberti per il giorno della memoria

Riportiamo il comunicato stampa dell’Istituto italiano di cultura (IIC) sulla mostra personale del Maestro Giorgio Celiberti per il giorno della memoria. Nel quadro delle commemorazioni...

Altra Praga: la casa del suicida e la casa della madre del suicida

Il monumento "Casa del suicida e Casa della madre del suicida" è dedicato a Jan Palach e a sua madre Libuše Palachová. L'installazione Casa del suicida...

L’altra Praga: Palazzo Desfours

A prima vista, Palazzo Desfours sembra un palazzo qualsiasi in stile neoclassico. Ma è dietro quell'austera facciata che si nascondono interni magnificamente decorati. Palazzo Desfours...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.