Home Vita praghese L'altra Praga Mozart a Praga: villa Bertramka a Smíchov

Mozart a Praga: villa Bertramka a Smíchov

Villa Bertramka, un edificio del XVIII secolo situato a Smíchov, poco distante dalla fermata omonima, è indissolubilmente legata al nome di Wolfgang Amadeus Mozart. Oggi è un museo dedicato al compositore.

Villa Bertramka, un edificio del XVIII secolo situato a Smíchov, poco distante dalla fermata omonima, è indissolubilmente legata al nome di Wolfgang Amadeus Mozart. Oggi è un museo dedicato al compositore.

La villa prende il nome da Františka Bertramská di Zornfels e dal marito František z Bertramu, che la acquistarono nel 1743. Nel 1784 la villa fu acquistata dalla cantante lirica Josefina Dušková con il marito, il musicista e compositore František Xaver Dušek che, tra il 1787 e nel 1791 ospitarono Mozart.

Le visite di Mozart alla Bertramka però sono in realtà molto poco documentate. Nessun osservatore contemporaneo ha mai riferito di averlo visto lì, e lo stesso Mozart non ha mai affermato di esserci rimasto in nessuna delle sue lettere da Praga.

La leggenda tuttavia vuole che Mozart vi abbia completato due sue opere, “La clemenza di Tito” e soprattutto “Don Giovanni”.

I dati effettivi riferiscono che, durante la sua prima visita a Praga (tra gennaio e febbraio 1787), Mozart soggiornò con certezza nel palazzo del conte Johann Joseph Franz von Thun-Hohenstein a Malá Strana. Mozart tornò nella capitale ceca altre due volte.

Villa Bertramka in effetti non doveva essere molto pratica come location per Mozart, dal momento che era situata al di fuori della città di Praga (Il Muro della fame a Újezd era in effetti il confine meridionale di Praga su quel lato della Vltava). Dunque avrebbe dovuto fare il pendolare ogni giorno per partecipare agli impegni musicali che ci si aspettava da lui.

Molto più probabili, tuttavia, sono le visite occasionali. La migliore prova di tali visite viene dal figlio del compositore, Karl Thomas Mozart. Questi sostiene che diversi amici di Mozart abbiano sentito parlare di tali soggiorni.

Informazioni su Praga.eu

Il sito della Villa

 

 

Tiziano Marascohttp://www.tizianomarasco.com
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Most Popular

Altra Praga: Nuselský most, il ponte di Nusle

Dagli anni '70 collega Pankrác e IP Pavlova. Il ponte di Nusle (Nuselský most o Nuselák) è fondamentale per il trasporto a Praga, ma...

Integrazione: secondo il 72% dei cechi gli stranieri devono adattarsi di più

Secondo recenti studi sulla popolazione ceca, la maggioranza vorrebbe che gli stranieri si impegnassero maggiormente a livello di integrazione. Solo il 3% pensa che...

Commissione europea: Pil ceco calerà ulteriormente nel 2020

La Commissione europea ha rivisto le proprie stime riguardo la decrescita economica della Repubblica Ceca quest'anno. Se nelle proiezioni di maggio Bruxelles stimava un...

Trasporto pubblico: Praga rimuove il WiFi da tram e metro

La compagnia di trasporti di Praga (Dopravní podnik Prahy - DPP) ha deciso di non investire sul Wifi per concentrarsi maggiormente sulla tecnologia LTE. A...
Close