Vita Praghese: curiosità sui sídliště e paneláky

Mostra sui paneláky dal 25 gennaio al 20 maggio 2018

L’abbiamo sempre voluta e finalmente l’abbiamo!

Al Museo di Arti Applicate di Praga (Uměleckoprůmyslové muzeum – qui la webovka), è possibile vedere un’esposizione sulla storia dei celebri casermoni socialisti cecoslovacchi (o semplicemente “paneláky” in quanto costruiti con pannelli prefabbricati). La mostra è aperta fino al 20 maggio.

La mostra conclude il progetto quinquennale “Paneláci”, che ha seguito 73 quartieri in termini di architettura, urbanistica, composizione dei residenti e pure la possibilità di includere alcuni paneláky in un elenco di edifici protetti.

“Il fenomeno dei paneláky riguarda quasi tre milioni di abitanti della Repubblica Ceca, quasi un abitante su tre. Il nostro ciclo di mostre, che sono state esposte in tutte le quattordici regioni ceche, è presentato proprio come una piccola città di paneláky. Dopo anni di condanna forzata, questi edifici iniziano a ricevere la dovuta attenzione” – afferma la direttrice del progetto Lucie Skřivánková.

L’esposizione vuole infatti mostrare che i paneláky non sono necessariamente edifici monotoni e tutti uguali, seguendo tutta la storia dell’architettura socialista dagli anni ’40 del secolo scorso.


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e aggiungimi agli amici.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.


VIAPražský deník
Previous articleArriva la lítačka virtuale: biglietti direttamente sulla carta di credito
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here