Recessione economia ceca

L’economia ceca nel secondo trimestre del 2020 ha registrato un calo dell’11% su base annua e dell’8,7% rispetto al primo trimestre.

È il peggior risultato dal 1993, anno in cui la Repubblica Ceca si è separata dalla Slovacchia. L’andamento dell’economia ceca è stato influenzato negativamente principalmente dal calo della domanda estera. Sulla base dei dati diffusi dall’Ufficio statistico ceco (Český statistický úřad- ČSÚ) la domanda estera è diminuita del 7,9% rispetto al secondo trimestre 2020. Le esportazioni hanno registrato una perdita di quasi 57 miliardi di Kč.

La spesa delle famiglie ha registrato un calo di meno due punti percentuali. Al contrario, l’aumento della spesa pubblica ha avuto un effetto leggermente positivo. L’agenzia di stampa ČTK ci fa anche sapere che i prezzi nell’UE ad agosto sono calati per la prima volta dal 2016.

Secondo gli analisti, l’economia ceca ha il peggio alle spalle

Sulla base dei dati sull’andamento del prodotto interno lordo per il secondo trimestre, gli economisti ritengono che l’economia abbia probabilmente superato il momento peggiore, e questo è in linea con le stime UE di qualche mese fa.
Allo stesso tempo, tuttavia, sottolineano che una serie di altri indicatori economici, compresa la disoccupazione, peggioreranno ancora. In media, gli economisti stimano un calo economico per l’intero 2020 sarà del 6-7%, che è un calo minore di quanto si aspettassero all’inizio dell’estate (7,5-8%).

Le stime prevedono che nel terzo trimestre ci sarà una crescita del 4%, ma questa crescita è dovuta solo alla performance estremamente negativa dei tre mesi che si sono appena conclusi. In ogni caso, i dati attuali mostrano che già adesso c’è un leggero aumento di consumi e produzione industriale. Nel 2021, invece, l’economia dovrebbe crescere del 5,5%, dunque i risultati rimarranno inferiori rispetto a quelli del 2019.

Altro nella sezione Notizie


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

FONTEČTK
Articolo precedente1 settembre: ritorno delle mascherine e altre amenità
Articolo successivoAerospazio: successo italo-ceco con il lancio del razzo Vega VV16
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.