7.9 C
Praga
TM Ads

Carte di credito: MyUniCard, la PostePay ceca

Date:

Share:

- FM Ads -

Questo articolo purtroppo è datato e non più attuale. MyUniCard non esiste più. Vi rimandiamo al nostro articolo su Revolut. Questo articolo rimane online essenzialmente perché non è nostro e come redirect. Ha una buona indicizzazione ed è dunque molto più facile da trovare rispetto al suo successore.

Articolo di Jižní Vlk

Pagare online è un’esperienza non priva di rischi, il momento fatidico, quello in cui clicchi su “Accetta”, è a volte degno di tensione. “Quale percorso prenderanno i nostri dati? L’operazione è stata compiuta correttamente? Questa maledetta connessione lenta!”, ma soprattutto “Non è che si sono fregati i soldi?” sono frasi che chiunque abbia almeno ricaricato il proprio cellulare in Italia si sarà sicuramente detto.

Sono preoccupazioni più che lecite, specialmente per chi usa la propria carta di debito/credito connessa al proprio conto bancario. In Italia, per evitare di esporre il conto bancario, spesso si usa la Postepay, che come molti sapranno, è una ricaricabile utilizzabile anche come bancomat, utilissima per pagare online (fa parte del circuito VISA Electron). non essendo connessa ad alcun conto bancario. Essendo ricaricabile, infatti, i soldi possono essere depositati o in Posta o tramite un’altra carta Postapay o Bancoposta.

- TM Ads -

Qui in Cèchia (ormai si può dire così) si può usare la Postepay solo temporaneamente, non potendola ricaricare.

Chi volesse cercare una degna sostituta della Postepay qui in ČR, ne può trovare una adatta alla maggior parte dei bisogni. Si tratta della MYUNICARD, acquistabile più o meno ovunque (ad esempio in uno sportello di Česká Pošta).
Costa 120 corone e appartiene al circuito MasterCard, quindi compatibile con tutti o quasi i terminali degli esercenti cechi. Tra l’altro, è garantita dalla banca ČSOB.

Una volta comprata, MyUniCard si attiva mandando un messaggio dal proprio cellulare. Sulla parte posteriore della carta troverete un codice “Identifikáční číslo (VS)” di dieci cifre, da inviare al numero +420790542175 (numero valido al momento della stesura di questo articolo). Per fare un esempio, se l’Identifikáční číslo è 1234567890, bisogna mandare un SMS contenente il seguente testo: “A 1234567890”. Dopo pochi secondi riceverete il messaggio di conferma sul cellulare, dove viene riportato il PIN della carta (che potrete cambiare in seguito se lo volete).

Nota molto importante: al contrario della Postepay, dopo queste operazioni la MyUniCard non può essere ricaricata altre volte. Può essere ricaricata al massimo di 3.500 corone e una volta sola, può essere usata su internet e nei negozi, ma non dal bancomat. Può sembrare un limite incredibile ma bisogna tener conto che a questo livello l’unico dato personale associato alla carta è il numero di telefono, per il resto risulta completamente anonima.

Se invece si intende far un uso regolare di MyUniCard, è possibile procedere all’attivazione a questo link. Qui viene chiesto (nella sezione dedicata all’autenticazione) il famoso “Identifikáční číslo”, nome e cognome, la via e il numero civico, la città, il PSČ (il nostro CAP), la data di nascita, il numero di telefono, l’email e la domanda segreta con relativa risposta.

Dopo aver cliccato su “Soulas” (assenso) e poi su “Odeslat” (invio) si riceve un altro SMS con la conferma e la password temporanea per il portale, da cambiare al primo accesso obbligatoriamente.

Nel portale, una volta loggati, è possibile ricaricare la carta usando il portale della ČSOB (Provést Rychlé Dobití), vedere il saldo (Zůstatek) e l’elenco delle transazioni (Historie transakcí). A questo punto avrete a disposizione ricariche illimitate, limite di ricarica giornaliero di 11.500 Kč, mensile di 27.000 e annuale di 60.000. Volendo disporre di maggior contante, è possibile richiedere una identificazione completa in qualsiasi posta, che porta il limite annuale a 600.000 corone e abilita il prelievo dall’estero.

Bisogna sapere che i pagamenti con i POS o su internet non hanno limiti giornalieri, mensili o annuali e sono gratuiti, anche su siti non cechi. La ricarica tramite il portale ČSOB costa 25 kč,

mentre la ricarica tramite trasferimento bancario dovrebbe essere gratuita Per avere la certezza sui costi, comunque, potete comunque controllare questo sito, mentre per le condizioni contrattuali dovete consultare quest’altro link.

Come al solito, in questi casi, vi consigliamo di attenervi alle cifre e alle condizioni riportate sui siti citati nell’articolo, così come per controllare eventuali aggiornamenti. Potete anche consultare le FAQ (in ceco)

Sito ufficiale – mobile2card – in ceco

Altre domande sulla Repubblica Ceca? Visita la sezione F.A.Q.


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e aggiungimi agli amici.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

- FM Ads -
FM Ads

━ more like this

CS IIC: “Sardegna, un’emozione da vivere tutto l’anno”

Si trasmette il comunicato stampa dell’Istituto italiano di cultrura (IIC) a Praga relativo a un ciclo di iniziative con i tour operator dell’Europa centrale...

CS IIC: “lo spazio incontra la cultura”, workshop su come scoprire e preservare il patrimonio culturale dallo spazio

Si trasmette il comunicato stampa dell'Ambasciata d'Italia a Praga relativo al workshop "Lo spazio incontra la cultura", svoltosi all'Istituto italiano di Cultura di Praga...

CS ICC: “Spirito di pace”, personale del Maestro Giorgio Celiberti per il giorno della memoria

Riportiamo il comunicato stampa dell’Istituto italiano di cultura (IIC) sulla mostra personale del Maestro Giorgio Celiberti per il giorno della memoria. Nel quadro delle commemorazioni...

Altra Praga: la casa del suicida e la casa della madre del suicida

Il monumento "Casa del suicida e Casa della madre del suicida" è dedicato a Jan Palach e a sua madre Libuše Palachová. L'installazione Casa del suicida...

L’altra Praga: Palazzo Desfours

A prima vista, Palazzo Desfours sembra un palazzo qualsiasi in stile neoclassico. Ma è dietro quell'austera facciata che si nascondono interni magnificamente decorati. Palazzo Desfours...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.