2.9 C
Praga
martedì, Gennaio 31, 2023
HomeComunicato ICC: “Jewelry New Design”, sinergia MIUR-MAECI-scuole per promuovere la creatività...

Comunicato ICC: “Jewelry New Design”, sinergia MIUR-MAECI-scuole per promuovere la creatività italiana
C

Iscriviti alla nostra newsletter

Trasmettiamo il comunicato dell’Istituto Italiano di Cultura sul progetto “Jewelry New Design”, una sinergia tra MIUR, MAECI e scuole per promuovere la creatività dei giovani talenti italiani.

In mostra all’IIC di Praga una selezione delle opere vincitrici

Giovedì 23 febbraio 2017 – È stata presentata all’Istituto Italiano di Cultura di Praga una selezione delle opere vincitrici dell’edizione 2016 di “Jewelry New Design”.

Più di ottanta licei artistici di tutta Italia hanno aderito a questa iniziativa, che nel 2016 è stata incentrata sull’oreficeria, con la quale il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e le scuole danno ai giovani talenti l’opportunità di esprimere la loro creatività.

Giunto alla sua settima edizione, “New Design” rappresenta un’alternativa alla didattica curricolare, una nuova maniera di coniugare scuola e ricerca, attingendo ispirazione dalla tradizionale inventiva e genialità italiana. Quest’anno il concorso ha ampliato i suoi orizzonti e dopo avere fatto tappa nella suggestiva cornice dell’Arsenale di Venezia ha puntato direttamente al cuore dell’Europa: Praga.

Alla serata parteciperanno i dirigenti del MIUR Edvige Mastantuono, Francesco Branca, Caterina Spezzano, Rocco Fiano, Achille Valenti con la docente Francesca Borghero, e unarappresentanza delle scuole premiate: i licei artistici “A. Vittoria” e “F. Depero” di Trento-Rovereto con la professoressa Mariagrazia Brunelli e gli studenti Roberto Piffer e Silvia Florenzano; il liceo artistico “Selvatico” di Padova con la professoressa Maria Rosa Franzin e gli studenti Alice Biolo e Andrea Gambato; l’istituto “Cellini” di Valenza (AL) con la professoressa Patrizia Grugni e gli studenti Pietro Boz e Matteo Pugliese.

Nel corso della missione a Praga la delegazione italiana ha avuto modo di confrontarsi con gli omologhi cechi, ai quali è stato illustrato il progetto in vista di futuri partenariati.

La mostra è organizzata in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e aggiungimi agli amici.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

Tiziano Marasco
Tiziano Marascohttps://www.tizianomarasco.com
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Must Read