Comunicato IIC: concerto

L’Istituto Italiano di Cultura di Praga è lieto di segnalare il concerto “Zefiro torna“ a cura dell‘ensemble italiano ”Cenacolo Musicale”, in programma nella serata di gala del ciclo “Giardino Boemo“, organizzato dall’Atelier Franzis Wussin.

Il progetto è nato dalla collaborazione tra l’associazione italiana Barocco Europeo, il festival praghese Opera Barocca e l’Istituto Italiano di Cultura di Praga, grazie al sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, del Comune di Ploskovice, della città di Litoměřice, dell’Istituto Nazionale per i Monumenti e della Regione di Ústí nad Labem.

L’evento è in programma venerdì 21 luglio 2017, alle ore 20.00, al Castello di Ploskovice, in
provincia di Litoměřice. Il concerto “Zefiro torna”, omaggio a Claudio Monteverdi a 450 anni dalla sua nascita, è stato ideato da Donatella Busetto, cembalista e fondatrice dell’Associazione Barocco Europeo e dell’ensemble Cenacolo Musicale.

Al termine del concerto la serata proseguirà nelle grotte barocche del Castello con l’offerta di specialità gastronomiche della regione di Litoměřice.

L’evento fa parte del ciclo “Giardino Boemo” organizzato dall’Atelier Franzis Wussin. Il progetto è realizzato in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura e il festival praghese
Opera Barocca. I biglietti (prezzi compresi tra le 250 e le 1200 CZK) possono essere acquistati nei punti vendita oppure alla cassa del Castello.

Venerdì 21 luglio 2017, ore 20.00, Castello di Ploskovice

Per informazioni: www.zamek-ploskovice.czwww.barocco-europeo.org


Articolo precedentePraga: ormai sono più di 20 i parchi dotati di griglie
Articolo successivoPraga: GENERALI CEE Cup 2017 a partire da giovedì
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.