Home Notizie Eventi CS: “Nevia” di Nunzia De Stefano al Festival internazionale di Zlín

CS: “Nevia” di Nunzia De Stefano al Festival internazionale di Zlín

Trasmettiamo il Comunicato stampa dell’istituto italiano di cultura (IIC) “Nevia” di Nunzia De Stefano vince il Premio europeo per l’opera prima al Festival internazionale di Zlín.

Successo italiano alla 60° edizione del festival cinematografico internazionale di Zlín con
“Nevia”, il film d‘esordio di Nunzia De Stefano, prodotto da Matteo Garrone e da Rai Cinema, che si è aggiudicato il “The Europe Award – for Best European First Film”.

I giurati hanno sottolineato che la pellicola si colloca nella tradizione del cinema italiano per raccontare una storia di affetti e hanno posto l’accento sullo stile di ripresa in parte sognante, sull’ambientazione memorabile, sul cast variegato e sulla protagonista della pellicola interpretata da una giovane attrice di talento.

Il festival di Zlín, una delle più longeve e prestigiose rassegne dedicate al cinema per bambini e adolescenti, quest’anno ha focalizzato la propria attenzione sul tema “Ritorno al Futuro”, con una speciale sezione tematica dedicata alla fantascienza e alle nuove tecnologie.

Le pellicole in concorso sono state proiettate dal 4 al 10 settembre con 7 film per bambini e 7 per adolescenti, 64 cortometraggi per bambini, 62 film realizzati da studenti, 10 prime visioni europee e 10 documentari di registi europei. Il festival si è tenuto con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura di Praga.

Altro nella sezione Notizie


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

Tiziano Marascohttp://www.tizianomarasco.com
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Most Popular

Quote migratorie: questione di superficialità

La scorsa settimana il ministro dell'Interno Jan Hamáček ci ha offerto la possibilità di parlare di quote migratorie nel momento esatto in cui sono...

IIC: programma ottobre-novembre 2020

Trasmettiamo di seguito il programma degli eventi dell'Istituto italiano di cultura (IIC) per i mesi di ottobre e novembre 2020 Vista la situazione epidemiologica l'IIC...

Mostra virtuale: Enit e l’Italia. Una gran bella storia

Trasmettiamo di seguito il comunicato stampa dell'IIC sulla mostra virtuale "Enit e l’Italia. Una gran bella storia" l'Istituto Italiano di Cultura di Praga, col sostegno...

Rembrandt a Praga: inaugurata la mostra a palazzo Kinský

La mostra "Rembrandt: Il ritratto di un uomo" è stata finalmente inaugurata a Palazzo Kinský in Piazza della Città Vecchia di Praga. Dura fino...
Close