Eva, la donna eterna: Ex libris in mostra all’Istituto Italiano di Cultura di Praga

0
91
Istituto Italiano di Cultura a Praga: programma eventi per aprile 2016

Resterà aperta fino al 28 febbraio 2018 nel Loggiato dell’Istituto Italiano di Cultura di Praga la mostra di ex libris “Eva, la donna eterna” che raccoglie più di un centinaio di incisioni realizzate da maestri e artisti europei del settore. Le opere costituiscono un inno al corpo e all’universo femminile, con evidenti rimandi alla mitologia e alla tragedia greca.

Accanto al filone classico, si sviluppa quello della tradizione cristiana e occidentale che passa attraverso il modello dell’amore cortese dell’alto medioevo e del Rinascimento, giungendo fino all’iconografia dei nostri giorni caratterizzata dalla stratificazione propria dell’immaginario visivo cinematografico e mediatico.

L’esposizione si sta rivelando un punto di incontro di molti appassionati e collezionisti di opere grafiche e di bibliofili i quali negli ultimi anni hanno dato vita ad una intensa attività di scambio e di confronto. Dopo Praga, infatti, tutti i cultori del settore si sono dati appuntamento a Bodio Lomnago, in provincia di Varese, dove dal 20 al 22 aprile si terrà il quarto meeting internazionale dedicato agli ex libris.

La mostra è realizzata dall’Associazione Italiana Ex-Libris e dall’IIC di Praga, in collaborazione con il comune di Bodio Lomnago e l’Associazione Culturale Xotaris.


Articolo precedentePillole di ceco #6: i segni zodiacali
Articolo successivoPraga: autobus ogni 3 minuti e più fermate per raggiungere l’aeroporto
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.