Home Vivere L'altra Praga Josef Gočár e funzionalismo: la chiesa di San Venceslao a Vršovice

Josef Gočár e funzionalismo: la chiesa di San Venceslao a Vršovice

Kostel svatého Václava - copyright VitVit - https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=98976754

La chiesa di San Venceslao è considerata uno degli edifici più importanti dell’architettura funzionalista nella Repubblica Ceca.

La chiesa di San Venceslao (Kostel svatého Václava) fu costruita tra il 1929 e il 1930 in ricordo del millesimo anniversario della morte di San Venceslao.

Il progetto era dell’architetto Josef Gočár e prevedeva una struttura in cemento armato a tre navate illuminate da ampie finestre, con un presbiterio semicircolare. L’edificio è posizionato su un terreno in pendenza che Gočár seppe sfruttare perfettamente: dall’ingresso si sale man a mano con una scala che occupa l’intera larghezza della chiesa, fino ad arrivare nell’area principale, che è luogo di riposo. Le scale del terreno si replicano poi nel tetto e l’intensità della luce aumenta simbolicamente muovendosi verso l’altare maggiore. Il tutto simboleggia l’ascesa alla luce e l’ascesa a Dio.

Nella parte anteriore della chiesa si erge la torre del campanile, con forma a prisma ed alta circa 50 m, che termina con un orologio ed una croce gialla, come un faro, che si illumina di notte.

L’interno della chiesa ha un disegno molto pulito e semplice. In fondo alla navata si trova una grande vetrata colorata, opera di Josef Kaplický, raffigurante San Venceslao a cavallo con il suo servo Podiven.

La croce sull’altare maggiore ed il rilievo dei patroni cechi sono di Čeněk Vosmík; l’autore della Vergine Maria sull’altare laterale sinistro è Karel Pokorný; l’altare laterale destro con San Giuseppe e l’altare del Cuore del Signore sono dell’artista Josef Kubíček.
La Via Crucis che riveste il muro è opera di Bedřich Stefan.

Il 28 settembre del 2010, in occasione dell’80° anniversario della chiesa, sulla facciata è stata installata una statua in bronzo raffigurante San Venceslao. L’artista Jan Roith ha creato suddetta scultura basandosi sul disegno originale di Bedřich Stefan del 1929.
Dal 1993 la chiesa e la terrazza di fronte sono monumento nazionale culturale protetto.

Leggi anche: Funzionalismo a Praga: la stazione di trasformazione di Edison


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e aggiungimi agli amici.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version