Home Vivere Pařezová chaloupka: la strana fermata degli autobus vicino a Plzeň

Pařezová chaloupka: la strana fermata degli autobus vicino a Plzeň

Situata in uno dei comuni più piccoli della Repubblica Ceca, con la sua aria fiabesca la Pařezová chaloupka riesce a catturare l’attenzione di tutti coloro che vi passano davanti.

La Pařezová chaloupka non è una fermata degli autobus come tutte le altre: una casetta di legno a forma di albero con due folletti che fanno la guardia non può certo passare inosservata. E se pensate che sembri uscita da una fiaba avete ragione! La sua struttura è ispirata proprio a un cartone animato ceco (Pohádky z mechu a Kapradí – Storie di muschio e felci) che aveva due folletti (Křemílek e Vochomůrka) come protagonisti.

L’intenzione degli amministratori del comune di Němčovice (nei pressi di Plzeň) era proprio quella di creare un luogo particolare che attirasse l’attenzione dei guidatori.

Se prima chi si trovava di passaggio procedeva a tutta velocità senza degnare il paesino di particolare considerazione (ricordiamo che la popolazione di Němčovice raggiunge appena i 120 abitanti!) adesso è impossibile non fermarsi a dare un’occhiata. Molto spesso ciclisti e automobilisti interrompono il loro percorso per osservare meglio la fermata e scattare delle foto.

I lavori per la Pařezová chaloupka sono iniziati nel 2018 ed è stata inaugurata nel 2019. La sua realizzazione è il frutto della collaborazione tra gli abitanti di Němčovice: molti si sono offerti volontari, chiedendo che gli venissero pagati solamente i materiali di costruzione.


Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca? Metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

Emanuela Figliuolo
La Ba(o)rbona - Originaria dei monti sicani, alterna la vita nell'isola natìa con lunghi soggiorni nella Mitteleuropa. La sua natura filo-gitana e la scarsità di risorse la portano a non avere fissa dimora e a familiarizzare con tutti i divani, materassini gonfiabili e brandine del vecchio continente. In realtà è una spia segreta, ma neanche lei si ricorda per quale governo. In ogni caso, se le offrite una pacca sulla spalla e un carboidrato a vostra scelta riuscirete a portarla dalla vostra parte. Quando le chiedono cosa l'abbia portata in Boemia risponde sempre "Flixbus" e non capisce perché questa risposta non sia soddisfacente. Per Italia Praga One Way fa quello che gli altri non hanno mai avuto il coraggio di fare: accollarsi il lavoro arretrato e defenestrare dalla Žižkov Tower tutti coloro osano definirla un brutto edificio.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Most Popular

Quote migratorie: questione di superficialità

La scorsa settimana il ministro dell'Interno Jan Hamáček ci ha offerto la possibilità di parlare di quote migratorie nel momento esatto in cui sono...

IIC: programma ottobre-novembre 2020

Trasmettiamo di seguito il programma degli eventi dell'Istituto italiano di cultura (IIC) per i mesi di ottobre e novembre 2020 Vista la situazione epidemiologica l'IIC...

Mostra virtuale: Enit e l’Italia. Una gran bella storia

Trasmettiamo di seguito il comunicato stampa dell'IIC sulla mostra virtuale "Enit e l’Italia. Una gran bella storia" l'Istituto Italiano di Cultura di Praga, col sostegno...

Rembrandt a Praga: inaugurata la mostra a palazzo Kinský

La mostra "Rembrandt: Il ritratto di un uomo" è stata finalmente inaugurata a Palazzo Kinský in Piazza della Città Vecchia di Praga. Dura fino...
Close