12.9 C
Prague
giovedì, Maggio 23, 2019

Home Visitare Città ceche Praga: lavoro negli hotel, alcune informazioni base

Praga: lavoro negli hotel, alcune informazioni base

Data l’immane mole di lettori che ci scrivono chiedendo informazioni sul lavoro nel settore alberghiero e della ristorazione a Praga, abbiamo deciso di scrivere un articolo in cui spieghiamo i pro e i contro di queste professioni in terra ceca.

Iniziamo oggi con il lavoro di receptionist. E iniziamo dicendo subito chiaramente che sono i contro a prevalere.

I cechi, in effetti, fanno questo lavoro mentre sono all’università per pagarsi gli studi, dopodiché mollano senza particolari perifrasi.

Analizziamo questa professione in cinque punti:

Stipendi e contratti

Dovunque inizierete la vostra esperienza come receptionist, firmerete un contratto a prestazione (Dohoda o provedení práce – di seguito Brigáda), il vostro stipendio sarà dai 3 ai 4 euro all’ora (da 75 a 95 corone). Per un motivo semplice. La legge ceca impone a un datore di lavoro di non pagare un dipendente a Brigáda sopra le 9.900 corone al mese (366 € circa). Il che significa che, lavorando per 3 euro all’ora, potete lavorare circa 96 ore al mese. Questo non impedisce comunque a voi di avere più Brigády allo stesso tempo, né impedisce al vostro capo di pagarvi “con sistemi alternativi” qualora abbiate lavorato oltre le 9.900 corone. Queste tariffe sono uguali dovunque. Non pensate che cambino, ad esempio, dal numero di stelle in un hotel, anzi. Più ce n’è e peggio sarete trattati. In alcuni casi potete essere impiegati come liberi professionisti, li le tariffe sono più alte, ma tenete conto che dovete pagarci le tasse.

Extra (sulla paga)

Facendo i receptionist ci sono vari modi per fare qualche corona off-shore. Esistono delle regole abbastanza comuni in tutti gli hotel. Se concordate il servizio taxi che vada a prendere o a portare dei clienti in aeroporto, sono 200 corone. Se vendete ai clienti qualche tour, sono 1.000-1.500 corone a persona. Sebbene alcuni (pochi) proprietari di hotel non riconoscano questa usanza, che nella maggior parte degli alberghi una bella fetta di stipendio viene da lì. Vengono poi le mance, e lì ovviamente variano a seconda delle stelle (da *** in giù scordatevele) e dalla nazionalità del turista. In questo senso…

Siate sempre gentili coi russi

Urge capitolo a sé. I turisti russi sono nettamente divisi in due tipi. Quelli gentili, che sembrano davvero Alëša Karamazov, da un lato, e dall’altro le emerite teste di cazzo, queste ultime sono la peggio categoria di ospite che possiate trovarvi avanti. Sorridete sempre e, se non parlano inglese (60% dei casi minimo), ditegli “Jà italiàniezz” (che ve lo spiego a fare?), questo di solito li ben dispone. Le ragioni sono due: se sapete gestire lo schifoso russo di merda (cit.) potete confrontarvi con chiunque; oltre a questo i russi hanno i soldi e sanno ancora apprezzare la gentilezza – la leggenda vuole che un mio amico dell’Hotel 7 days abbia ricevuto 200 € di mancia (prezzo di 1 notte in quell’albergo) per aver sbloccato una finestra. Non ho visto i fatti, ho visto la banconota.

Carichi di lavoro

Se lo stipendio è più o meno uguale in tutti i 22 distretti di Praga, il lavoro varia, soprattutto durante la settimana, man mano che ci si allontana dal centro – già a Praga 3 la differenza è visibile. Oltre a questo, ovviamente, lavorare in un hotel da 15 stanze è molto più facile che in uno da 40. Di solito nel secondo caso i receptionist sono due, ma come per gli extra,non prendete la regola per scontata. Altra cosa, nel 90% dei casi i turni sono da 12 ore. Non frignate se non avete mai provato, avere il doppio del tempo libero ha i suoi vantaggi.

Il proprietario

Questo è il principale dei problemi, soprattutto se il vostro “capo” è ceco. Trattasi di tirchio della peggior specie (anche quello del 7 days di cui sopra). Molti di questi non esitano a inventarsi qualche scusa per decurtarvi lo stipendio (srážka z mzdy). Anzi, in diversi posti assieme al contratto vi fanno firmare una specie di liberatoria in cui vi dichiarate responsabili per “eventuali danni o perdite a materiale dell’hotel”. Un’altra leggenda dice

“Ah si’, è normale! Io quando lavoravo al XXXXXX Hotel mi trovavo a fine mese con stipendio di 8.500 corone e la srážka di, tipo, 7.300!”

Poi vi danno lavoro extra a caso, anche durante le notti semplicemente per essere sicuri che non dormiate sul lavoro.

Mettono un receptionist a fare il lavoro di 3. Poi vi sono casi in cui sono più umani, soprattutto tra stranieri e italiani.

Se ne trovate e avete intenzione di vivere facendo il receptionist o di far carriera nel settore, teneteveli stretti anche se calpestano qualcuna delle regole non scritte di cui sopra. Dopo qualche mese diventerete abbastanza amici e magari, le vostre prospettive aumenteranno notevolmente.



Tiziano Marascohttp://www.tizianomarasco.com
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Must Read

Comunicato IIC: Italia protagonista al festival internazionale “Primavera di Praga”

Italia protagonista alla 74° edizione del festival internazionale “Primavera di Praga” (Pražské jaro) con l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia diretta da Antonio Pappano. Sia...

Anthropoid (2016): la Praga del 1942 sul grande schermo (no spoiler)

Dai libri di storia al grande schermo. L'Operazione Anthropoid non ha affascinato solamente storici e romanzieri. Il cinema dunque non si è fatto scappare una...

Repubblica Ceca: elenco dei liberi professionisti parlanti italiano

A seguito di reiterate richieste abbiamo deciso di creare questo elenco di professionisti che fanno lavori "particolari" nella Repubblica Ceca. Le attività sono in ordine...

Navalis: il festival sull’acqua di Praga

Forse non lo sapete, ma Praga ha una festa navale sulle acque della Vltava, che si chiama appunto Navalis. Le celebrazioni si svolgono alla vigilia...

Altra Praga: il tunnel di Karlín (o di Žižkov)

È lungo più di trecento metri, largo 4,5 ed una pendenza dell'8%. Angusto e buio, ad attraversarlo la notte (alla faccia dell'illuminazione interna) magari...