Praga: Orologio Astronomico chiuso 18 mesi per ristrutturazione {aggiornamento}

L’Orologio Astronomico di Praga (Orloj), dopo diversi mesi di restauro sarà rimesso in funzione il giorno di San Venceslao, vale a dire il 28 settembre. Le statue restaurate degli apostoli usciranno per la prima volta dalle nuove vetrate alle 18:00.

Lo ha dichiarato Lukáš Stránský, responsabile del dipartimento Operazioni di restauro, a ČTK.

Gli apostoli sono stati integralmente ridipinti e le nuove finestre sono in vetro colorato blu, che sostituiscono le finestre installate nel 1970. Tutti i lavori sono stati finalizzati a riportare l’Orologio Astronomico alla sua forma originale.

L’Orloj è stato completamente smontato per la prima volta nel dopoguerra. Il meccanismo di funzionamento è stato riportato alla forma del 1800. I meccanismi elettrici installati nel 1948 sono stati sostituiti con il meccanismo originale, fatto di corde installate su bobine di legno, ricreando il movimento meccanico che azionava l’Orloj fin dall’inizio.

L’Orologio Astronomico di Praga e la relativa torre hanno un importante lavoro di ristrutturazione negli 18 mesi.

Tutta la torre dell’orlogio è rimasta ingabbiata tra le impalcature da metà maggio a metà novembre 2017. Da dicembre 2017 ad aprile 2018 è rimasta invece chiusa la cappella sulla destra. Infine è stato ristrutturato l’Orologio astronomico vero e proprio.

I lavori, costati 48 milioni di corone (1,8 milioni di euro) prevedono anche un nuovo impianto di illuminazione per la torre.


Previous articlePranzare fuori costa 13 corone in più rispetto a due anni fa
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.