Home Vivere Praga, un servizio sanitario dedicato agli stranieri: il Foreign and Private Patient...

Praga, un servizio sanitario dedicato agli stranieri: il Foreign and Private Patient Department dell’ospedale di Motol

Articolo a cura di Daniela Quaglio


Può capitare a tutti noi nel corso della nostra vita in Repubblica Ceca di incorrere in determinati problemi di salute che necessitano di una visita specialistica. Il più delle volte, un po’ per pigrizia e un po’ per assenza di voglia e capacità di gestione della barriera linguistica, decidiamo di desistere, preferendo rimandare o persino in alcuni casi tornare in Italia per alcuni giorni, spendendo energie e denaro che potremmo tranquillamente risparmiare per una vacanza in un qualsiasi luogo in cui imbattersi in una striscia di spiaggia sotto il sole.
Molti non sanno che un’alternativa al ritorno in patria è l’ospedale di Motol, che vanta l’esistenza di un “Foreign and Private Patient Department”, un servizio dedicato interamente agli stranieri che vivono a Praga, con personale con cui comunicare in inglese senza alcun tipo di problema.
In caso di necessità di una visita specialistica potete direttamente telefonare per prendere un appuntamento utilizzando i seguenti recapiti:

Children’s Reception
224 433 690 – 224 433 691

Adult’s Reception:

224.433.682  224.433.681  224.433.674

Una volta fissato l’appuntamento per la visita specialistica, raggiungere l’ospedale di Motol è semplicissimo: basta prendere la metro A (verde) scendendo all’omonima fermata.

Una volta risaliti in superficie, non potete sbagliarvi, poichè la struttura si trova proprio di fronte alla fermata della metro.
Visitando la pagina web del “Foreign and Private Patient Department” potrete trovare tutte le informazioni necessarie.

Daniela Quaglio
La principessa | Torinese di nascita, è fuggita dal Regno di Sardegna perché perseguitata dalle guardie del Re: la famiglia Savoia non le perdonò mai un tentativo di colpo di Stato che comunque andò a vuoto. Aveva parcheggiato la propria Fiat 600 di fronte al Palazzo Reale, indossando la maschera della Principessa Leila e reclamando il potere nel nome del sangue blu che scorrerebbe nelle sue vene. Una volta scoperta e incastrata, dovette fuggire in Cechia, dove si nascose nel castello del Principe Nedvěd di Boemia, con il quale condivideva la stessa fede calcistica. È stata spesso vista nel centro di Praga mentre cercava di ordinare un trdelník. Per italia praga one way scrive articoli di malcostume in cambio di nakládaný hermelín con le brusinky.

1 commento

  1. Ma è un reparto per stranieri senza assicurazione sanitaria ceca o posso accedervi gratuitamente con l’assicurazione sanitaria Ceca come per qualsiasi altra clinica in città?

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Most Popular

Altra Praga: Nuselský most, il ponte di Nusle

Dagli anni '70 collega Pankrác e IP Pavlova. Il ponte di Nusle (Nuselský most o Nuselák) è fondamentale per il trasporto a Praga, ma...

Integrazione: secondo il 72% dei cechi gli stranieri devono adattarsi di più

Secondo recenti studi sulla popolazione ceca, la maggioranza vorrebbe che gli stranieri si impegnassero maggiormente a livello di integrazione. Solo il 3% pensa che...

Commissione europea: Pil ceco calerà ulteriormente nel 2020

La Commissione europea ha rivisto le proprie stime riguardo la decrescita economica della Repubblica Ceca quest'anno. Se nelle proiezioni di maggio Bruxelles stimava un...

Trasporto pubblico: Praga rimuove il WiFi da tram e metro

La compagnia di trasporti di Praga (Dopravní podnik Prahy - DPP) ha deciso di non investire sul Wifi per concentrarsi maggiormente sulla tecnologia LTE. A...
Close