Rembrandt
Učenec ve studovně, particolare. Fonte Galleria nazionale di Praga- https://sbirky.ngprague.cz/dielo/CZE:NG.DO_4288

La mostra “Rembrandt: Il ritratto di un uomo” è stata finalmente inaugurata a Palazzo Kinský in Piazza della Città Vecchia di Praga. Dura fino al 31 gennaio 2021.

Complessivamente sono presenti 115 opere provenienti da istituzioni nazionali e straniere e da collezioni private. Oltre 60 opere sono di Rembrandt Harmenszoon van Rijn, e il resto sono di suoi contemporanei e allievi. La mostra doveva iniziare nell’aprile di quest’anno, ma è stata posticipata a causa del coronavirus.

La mostra contiene molti prestiti internazionali. Non è mai stato possibile vedere così tante opere di Rembrandt insieme a Praga.

Le 115 mostre della mostra comprendono 50 dipinti, 58 opere grafiche [penso acqueforti ndIP1W] e sette disegni. Il lavoro di Rembrandt è rappresentato da 10 dipinti e più di 50 opere su carta. Tra gli altri autori figurano Jan Lievens, Gerrit Dou, Ferdinand Bol, Govaert Flinck e Christopher Paudiss.

La mostra è incentrata sul ritratto di Učenec ve studovně (discepolo nello studio, in copertina), l’unico dipinto di Rembrandt nella Repubblica Ceca. Fu dipinto nel 1634.

Altro nella sezione Notizie


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

 

Articolo precedenteCovid: vaccino ceco supera la prima fase di test
Articolo successivoMostra virtuale: Enit e l’Italia. Una gran bella storia
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.