Seconda ondata
TM

Il PES verrà calcolato in base a nuovi parametri, che tengono in considerazione anche il numero di pazienti con covid in ospedale

Il sistema PES a partire da oggi sarà calcolato, come anticipato a dicembre, sulla percentuale di ricoverati per covid-19. Tutti gli altri parametri, se si esclude la percentuale di test positivi, rimangono invariati. Secondo i dati misurati ieri, il punteggio era 89.

Adv Inline

I dati esatti relativi ai nuovi coefficienti del sistema PES saranno pubblicati la prossima settimana. Secondo il ministro della Salute Jan Blatný, i nuovi parametri riflettono “molto meglio” la pressione del virus sul sistema sanitario ma rendono anche più facile definire se nell’immediato “la situazione migliorerà o no”.

Secondo quanto riferisce Lidové Noviny, con il nuovo sistema sarà effettuata una distinzione tra i risultati dei test normali e degli antigenní testy, i test che danno un risultato nel giro di pochi minuti. Questo perché gli antigenní testy vengono effettuati da persone spesso asintomatiche che vogliono essere sicure del loro stato di salute. Ne consegue quindi che la percentuale di positivi negli antigenní è più bassa (insomma, da questo punto di vista i criteri si fanno più stringenti).

Oltre a questo, proprio per il discorso della situazione ospedaliera, si utilizzeranno coefficienti diversi per le varie fasce di età. Sostanzialmente, il punteggio del sistema PES dipenderà da quanto rapidamente il covid si diffonde tra gli anziani.

Oltre a questo il coefficiente del PES sarà calcolato solo a livello nazionale, per le regioni saranno solo pubblicati i vari dati. Non saranno pubblicati invece i dati degli okresy perché il parametro dei ricoveri non è calcolabile

Venendo al fronte vaccino, il ministero della Salute riferisce che la vaccinazione dei gruppi prioritari sarà completata a marzo mentre le fasce meno a rischio saranno vaccinate in estate.

Le nostre notizie sul Coronavirus in Repubblica Ceca


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e aggiungimi agli amici.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

Adv Bottom
Articolo precedenteDichiarazione dei Redditi delle persone fisiche: cosa fare e come
Articolo successivoVaccino anti-covid: da febbraio aperte le prenotazioni
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.