Escursioni: Posázavský pacifik, una giornata in treno
TM

Sembra che in futuro sarà possibile andare dal centro all’aeroporto Václav Havel in treno. Il consiglio comunale di Praga 6 sembra infatti aver trovato un accordo con l’Amministrazione ferroviaria ceca (SŽ) su una delle opzioni per la realizzazione della linea nel tratto Výstaviště-Veleslavín.

Secondo l’accordo, su questa tratta verrà costruita una linea sotterranea, nello specifico la cosiddetta variante Sud, preferita anche dall’Amministrazione Ferroviaria sulla base di pareri di esperti. L’accordo tra Praga 6 e SŽ apre le porte alla preparazione di un progetto gigantesco.

Adv Inline

La tratta esistente sarà trasferita sotto terra nel quartiere di Střešovice (dalla stazione di Dejvice a quella di Nádraží Veleslavín). la linea sarà un po’ deviata e passerà sotto Vojenská Nemocnice. Questo per far passare la ferrovia il più in profondità possibile, riducendo l’impatto della costruzione su diversi edifici come la centrale termica di Veleslavín, Vozovna Střešovice e appunto l’ospedale. Oltre a questo, saranno scavati due tunnel più piccoli, uno per binario.

Dejvické nádraží interrata e connessa a Hradčanská

Il progetto prevede anche di costruire una nuova stazione ferroviaria a Dejvice, anch’essa sotto terra e più vicina alla fermata metro di Hradčanská per consentire un migliore passaggio tra metro e treno. SŽ stima che la costruzione della nuova linea Dejvice-Veleslavín inizierà dopo il 2025 e durerà circa due anni e mezzo.

I costi di costruzione stimati per l’intera sezione ammontano a circa 13 miliardi di corone. La messa in servizio del collegamento col Václav Havel è prevista tra il 2028 e il 2029.

E ovviamente, al posto dell’attuale linea ferroviaria di superficie, sarà realizzata una ciclabile (progetto simile a questo qua) connetterà Stromovka e Divoká Šárka.

Ovviamente non sappiamo se andare in treno in aeroporto avrà un costo fisso per tutti o se noi Lítačkomuniti ne saremo esenti.

Una situazione complicata

Il collegamento treno-aeroporto è stato a lungo tempo il centro delle trattative tra SŽ e Praga 6. Tanto più che non è l’unica variante che punta a connettere Ruzyně e centro città. La tratta interessata è quella che va da Masarykovo nádraží a Kladno.

Due anni fa è stato infatti presentato un progetto per prolungare la metro A fino all’aeroporto. Il prolungamento dall’attuale capolinea Nemocnice Motol fino all’aeroporto costerebbe 27 miliardi di corone, e ci vorrebbero 11 anni, almeno secondo un’analisi dell’associazione Metroprojekt pubblicata a suo tempo dal Dnes.

Parte del progetto analizza anche la possibilità della deviazione della linea verso Zličín.

La sezione da Motol all’aeroporto avrebbe cinque nuove stazioni e sarebbe lunga 6,86 chilometri. Da Můstek ci vorrebbero 25 minuti per raggiungere l’aeroporto.

Il percorso includerebbe le nuove stazioni Bílá Hora, Dědina, Dlouhá Míle, Staré Letiště e Letiště Václava Havla.

Al netto di tutto, se dovete raggiungere il centro dall’aeroporto, ad oggi, vi basta un euro.

Altro nella sezione Notizie


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e aggiungimi agli amici.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

Adv Bottom
Articolo precedentePrimark a Praga: rimandata l’apertura
Articolo successivoDichiarazione dei Redditi delle persone fisiche: cosa fare e come
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.