17.5 C
Praga
martedì, Maggio 17, 2022
TM
HomeNotizieEventiUp for travellers: progetto sul turismo all’Istituto Italiano di Cultura di Praga

Up for travellers: progetto sul turismo all’Istituto Italiano di Cultura di Praga
U

Iscriviti alla nostra newsletter

Trasmettiamo il comunicato stampa relativo alla conferenza UP FOR TRAVELLERS svoltasi ieri all’IIC di Praga.

Con tre focus sullo stato dell’arte del settore turistico nel campo dello studio, della ricerca e della sperimentazione è stato lanciato oggi, 11 maggio 2022, nella Cappella barocca dell’Istituto Italiano di Cultura di Praga, il progetto Up For Travellers, “una introspettiva sul turismo che incontra l’uomo e lo scopre viaggiatore” promossa dalla società Sardegna Travel col sostegno dell’IIC di Praga e della CAMIC – Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca.

L’appuntamento praghese ha proposto una riflessione articolata intorno al viaggio, al viaggiatore e alla complessità dello strumento turismo, sia dal punto di vista teorico sia sotto il profilo operativo, presentando anche contenuti progettuali in fase di realizzazione nell’isola della Sardegna. Partendo dal Codice mondiale di etica del turismo e dal quadro normativo europeo del settore, sono state approfondite le componenti legate all’innovazione, alla digitalizzazione e alla mobilità sostenibile del settore turistico, con riflessioni sul viaggio come racconto e dialogo interculturale, nonché sull’armonia relazionale che unisce l’uomo al paesaggio. Tra le buone prassi legate alla Sardegna, sono stati presentati il Cammino minerario di Santa Barbara tra paesaggio culturale e paesaggio rurale, la piattaforma globale per le guide digitali SmartGuide focalizzata sul fenomeno del “neverending tourism” e alcuni percorsi per un’accoglienza sostenibile in cui il territorio viene interpretato come uno spazio polifunzionale.

Come ha sottolineato l’Ambasciatore d’Italia in Repubblica Ceca Mauro Marsili in apertura dei lavori, “Up For Travellers” si prefigge di interrogare il turismo e le sue possibili prospettive in uno scenario di “imprevisti” che hanno ridisegnato tempi, modi e approcci al viaggio e dove gli attori dell’ecosistema turistico sono chiamati a ripensarsi per dare risposte ad una domanda radicalmente cambiata.

La conferenza è stata introdotta dalla Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura, Alberta Lai, dal Presidente della CAMIC, Danilo Manghi e dal General Manager di Sardegna Travel, Antonio Costantino.

Tra i relatori, alcuni intervenuti in presenza, altri in collegamento video, si segnalano gli interventi di Ramune Genzbigelyte-Venturi della Direzione generale del mercato interno, dell’industria, dell’imprenditoria e delle PMI della Commissione Europea , del Direttore esecutivo dell’Associazione dei tour operator della Repubblica Ceca, Michal Veber, del Manager della Grimaldi group, Alberto Portolano, dell’ordinario di Diritto del Turismo e di Diritto della navigazione e dei trasporti alla facoltà di Economia dell’università di Sassari, Francesco Morandi, del professore di Geografia dell’università di Tor Vergata, Simone Bozzato, e del presidente della fondazione Eleutheria Augusto Razetto. Maggiori informazioni sul progetto: https://www.travelphilosophy.it/

Tutti gli eventi


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

Tiziano Marasco
Tiziano Marascohttps://www.tizianomarasco.com
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Must Read