Home Vita praghese Praga: metro D, questa semisconosciuta

Praga: metro D, questa semisconosciuta

Praga, si sa, ha tre linee di metro, ma spesso e volentieri si parla di costruire la metro D. Di fatto però, le idee attorno a questa linea non sono molto ben definite e spesso cambiano.

Praga, si sa, ha tre linee di metro, ma spesso e volentieri si parla di costruire la metro D. Di fatto però, le idee attorno a questa linea non sono molto ben definite e spesso cambiano.  

La metro D, nota anche come “linea azzurra” dovrebbe passare da Žižkov e Vinohrady e dovrebbe essere una “linea di sostegno” alla metro C, la linea che congiunge il centro ai business park di Budějovická e Chodov.

Molti ritengono che i lavori di costruzione potrebbero iniziare nel giro di un paio d’anni ma, proprio per questa sua natura “di sostegno”, vengono puntualmente posposti in favore di un prolungamento della A, di un collegamento diretto su rotaia tra Aeroporto e Hlavní Nádraží e altre cose simili.

Il comune di Praga e l’azienda di trasporto pubblico (DPP) hanno avviato un anno fa la gara d’appalto per la realizzazione delle stazioni della metro D. La città e l’azienda hanno trovato un accordo con la società di sviluppato architettonico Metroprojekt.

La pubblicazione di concorsi è stata richiesta da migliaia di persone tramite petizione. La città allora ha indetto una gara per trovare la forma architettonico-artistica che dovrebbe determinare la struttura delle stazioni.

Secondo i progetti, la metro D nella sua prima fase, dovrebbe andare a collegare il centro con la parte meridionale della città. In primo luogo, sarà costruita una sezione da Pankrác a Písnice. Nella fase successiva, dovrebbero essere collegate le stazioni di Náměstí Bratři Synků (Nusle avrà la metro) e Naměstí Míru, per continuare successivamente in direzione Žižkov (possibilità Náměstí Winstona Churchilla) e poi proseguire in direzione Letňany.

La costruzione della prima parte dovrebbe essere completata entro il 2022 (ma anche no, visto quanto detto in precedenza), ma finora, non è stato possibile riscattare tutti i terreni necessari per la costruzione. Il progetto della linea D è stato preparato negli anni ’80 dal governo comunista, che al tempo aveva previsto anche una linea circolare E. La forma finale della D non è ancora definita poiché vi sono varie opzioni. Alcune varianti prevedono una biforcazione dalle parti di Opatov sicché un ramo dovrebbe condurre a Písnice (in una galassia molto lontana) e l’altro a Modřany.

Tiziano Marascohttp://www.tizianomarasco.com
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Most Popular

Agricoltura bio: il comune di Praga offre terreni e assistenza

Il nuovo progetto prevede l'affitto di terreni a prezzi contenuti e assistenza nella vendita dei prodotti con l'obiettivo di promuovere l'agricoltura bio. Tramite quest'iniziativa, Praga...

Andare a pescare in Repubblica Ceca: come ottenere la licenza di pesca

Articolo di Marco Morza La pesca è uno degli hobby preferiti dai cechi ed è comprensibile visto che la Repubblica Ceca è piena di laghi,...

Landscape Festival 2020 – Nuove visioni a Žižkov

Da qualche settimana sono in mostra nuove figure in angoli nascosti e le installazioni, disposte nella maniera più varia, resteranno in piedi fino alla...

Recessione: il Pil ceco potrebbe calare del 7,5% nel 2020

Gli esperti prevedono un calo del PIL tra il 7,5 e l'8% durante la recessione, con il rischio che questo numero raggiunga le due...
Close