Municipio della Città nuova, dove avvenne la defenestrazione
Municipio della Città nuova, dove avvenne la defenestrazione

Gli eventi previsti includono una rievocazione con un consigliere medievale che viene gettato fuori dalla finestra di una torre.

Praga celebra domani il 600° anniversario della prima defenestrazione, che ebbe luogo il 30 luglio 1419 dalla torre del Nuovo Municipio (Novoměstská radnice) a Praga 2, vicino a Karlovo náměstí.

La prima defenestrazione avvenne quando il sacerdote ussita Jan Želivský e i suoi seguaci marciarono da Piazza Venceslao alla Novoměstská radnice per chiedere il rilascio di alcuni ussiti prigionieri nella torre. Il clima era piuttosto teso a causa del tradimento patito da Jan Hus (qui tutta la storia) e la minoranza religiosa ussita era assai in fermento.

I funzionari asseragliati nel municipio decisero comunque di rispondere: una pietra fu lanciata a Želivský dalla finestra del municipio. La folla ussita prese quindi d’assalto l’edificio e lanciarono fuori un giudice, il borgomastro (sindaco) della città nuova e diversi membri del consiglio comunale. Morirono tutti. Si dice che alla sollevazione fosse presente anche il mitico leader ussita Jan Žižka.

Il municipio di Praga 2 domani ha preparato diversi eventi, a partire dalle 10 del mattino e fino alle 19:00. Ci sarà un mercato storico per tutto il giorno. A partire dalle 13:00 ci saranno musica e danze folcloristiche, oltre a dimostrazioni di scherma e esibizioni di armi. Molte attività saranno rivolte a bambini e famiglie.

Dopo la prima defenestrazione, le guerre civili ussite devastarono la Boemia fino al 1436 quando prevalsero i cattolici. Le richieste ussite torneranno ad avere rilevanza internazionale 20 anni più tardi con l’elezione a re di Jiří z Poděbrad. Il movimento ussita esiste ancora oggi.

Quanto al municipio, è possibile visitarlo, vi sono tour guidati di due ore ma è richiesta la prenotazione anticipata. Il tour costa CZK 100. Maggiori informazioni sui tour sono disponibili su Nrpraha.cz.

Foto Commons

Altri contenuti nella sezione Notizie


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

 

Articolo precedenteAcquistare casa a Praga: in proporzione più caro che a Berlino
Articolo successivoCambio valute: mappa degli uffici con tariffe oneste a Praga
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.