Home Notizie Attualità Quarantena in Repubblica Ceca: aggiornamenti giorno per giorno

Quarantena in Repubblica Ceca: aggiornamenti giorno per giorno

Date le continue novità delle nostre condizioni di quarantena "leggera", abbiamo deciso di creare questo articolo, aggiornato giornalmente, per rendere chiaro a tutti i cambiamenti di situazione.

29 MARZO

CONTAGI

2.775 (+141), guariti 11, critici 45, decessi 16 (+5)


28 MARZO

CONTAGI

2.541 (+262), guariti 11, critici 45 (+6), decessi 11 (+2)


27 MARZO

ITALIA-REPUBBLICA CECA

  • la tecnologia per la produzione di respiratori RP95 del Politecnico di Praga sarà utilizzata gratuitamente in Italia. Ne hanno parlato i due Ministri Stefano Patuanelli e Karel Havlíček
  • Migliorano condizioni di paziente ceco in terapia intensiva trattato con Remdesivir

CONTAGI

2.279 (+354), guariti 11, critici 34, decessi 9


26 MARZO

DISPOSIZIONI

  • Ministero Esteri invia 10.000 tute protettive all’Italia e 10.000 alla Spagna.
  • OSVČ – esentati dal pagamento della tassa di previdenza sociale (sociálka, INPS) per sei mesi, ovvero fino ad agosto). La misura non avrà ripercussioni sulle (misere) pensioni di categoria. Per chi paga più della quota minima, dopo agosto dovrà pagare solo la differenza tra il suo importo mensile reale e quello minimo, ovviamente moltiplicato per sei mesi. Comunicato ministero del Lavoro
  • OSVČ 2 – esentati anche dall’assicurazione sanitaria per sei mesi con lo stesso sistema di cui sopra (in realtà sono esentati tutti, ma gli altri non devono ricordarsi di pagare una volta al mese perché viene ritenuta sulle tasse). Comunicato ministero della Sanità
  • OSVČ 3 – da metà aprile le categorie che non possono esercitare la loro professione durante la quarantena potranno chiedere un sussidio di 15.000 kč.

CONTAGI

1.925 (+271), guariti 10, critici 34, decessi 9 (+3)


25 MARZO

DISPOSIZIONI

  • Inasprimento quarantena: fino al 1 Aprile nei luoghi pubblici l’accesso è consentito a due soli clienti per volta. È inoltre necessario tenere una distanza di due metri.
  • Senato approva sospensione temporanea EET per tutto il periodo di Stato di emergenza e tre mesi successivi.
  • Presidente Miloš Zeman ratifica aumento spesa pubblica per il 2020. Il debito pubblico di quest’anno passa da 40 a 200 miliardi.
  • È fatto divieto ai cittadini cechi di lasciare il Paese. Da ultime disposizioni del Ministero dell’Interno ceco gli stranieri in Repubblica Ceca possono lasciare il Paese, ma non potranno farvi rientro prima della fine delle misure. È inoltre vietato a tutti gli stranieri non residenti di entrare nel Paese.
  • Fino al 1 aprile 2020 la libera circolazione delle persone in Repubblica Ceca è vietata. Il bando non si applica ai tragitti da e per: luogo di lavoro, strutture sanitarie, domicilio familiari in caso di necessità, negozi di alimentari, farmacie e altre attività necessarie urgenti. È inoltre permesso frequentare parchi, viaggiare verso la propria residenza e partecipare a funerali. Le restrizioni non si applicano al trasporto pubblico, ai servizi per la popolazione come forniture, consegne e servizi veterinari. È vietato fornire servizi di soggiorno (con le deroghe già specificate in precedenza), servizi di trasporto alternativi (es. Uber), mentre i tassisti ufficiali possono continuare a operare.
  • La validità di passaporti, carte d’identità e patenti di guida che scadono durante lo stato di emergenza è stata estesa fino alla fine dell’emergenza stessa.

AMBASCIATA – COLLEGAMENTI CON L’ITALIA

  • Per i connazionali che abbiano assoluta urgenza di rientrare in Italia o per i quali è comunque consentito il rientro (vedi post rientro connazionali) l’Ambasciata sta valutando, d’intesa con il Ministero degli Affari Esteri, la possibilità di organizzare un viaggio di rimpatrio. Per essere inseriti nell’elenco dei partecipanti gli interessati dovranno inoltrare apposita richiesta, inserendo i dati necessari nell’apposito modulo, che può essere compilato al seguente indirizzo: https://rimpatrioitaliani.netsons.org/
  • A partire dalle ore 00.00 del 30 marzo, il transito di persone attraverso la Repubblica Ceca, sia via terra che attraverso l’aeroporto di Praga, è solamente permesso per evacuazioni e rimpatri verso i Paesi di origine. Il transito è permesso solo a chi segnali all’Ambasciata d’Italia a Praga (ambasciata.praga@esteri.it) nome e cognome delle persone in transito, data di nascita, numero di documento, indicazione dei punti di entrata e uscita dalla Repubblica Ceca, mezzo di trasporto (incluso, se del caso, il numero di targa) e itinerario previsto in Repubblica Ceca. La segnalazione deve avvenire almeno 36 ore prima dell’ingresso in Repubblica Ceca. L’Ambasciata a Praga invierà una nota alle autorità ceche e ai richiedenti in transito in Repubblica Ceca, che dovranno tenerne copia per tutta la durata del transito nel Paese. Durante il transito in Repubblica Ceca, si deve portare una mascherina o tenere naso e bocca coperti e rispettare le i provvedimenti disposti per lo Stato di emergenza. Le soste in territorio ceco dovranno essere limitate al minimo.

CONTAGI

1.654 (+260), guariti 10 (+3), critici 19, decessi 6 (+3)


24 MARZO

DISPOSIZIONI

  • Viceministro Roman Prymula annuncia possibile introduzione della Smart-quarantena dopo Pasqua. Secondo questo principio, i movimenti di carta di credito e telefono permetterebbero di identificare gli spostamenti di chi risulta positivo al Sars-Covid-19 nei giorni precedenti al test.
  • Prymula ha dichiarato che dopo Pasqua dovrebbero essere effettuati test a tappeto sull’intera popolazione.
  • Giunte in Italia le mascherine inviate dal ministero degli Esteri

CONTAGI

1.394 (+158), guariti 7, critici 19, decessi 3 (+2)


23 MARZO

VARIE ED EVENTUALI

  • Tutte le misure emesse dal governo in stato di emergenza saranno prorogate fino al 1 aprile, ha dichiarato il Ministro degli Interni
  • Cambia di nuovo l’orario della spesa per gli over 65. Gli anziani potranno fare spesa dalle 8:00 alle 10:00
  • Uffici pubblici continueranno ad essere aperti solo due giorni alla settimana per tre ore ciascuna e offriranno servizi limitati. Limitare il funzionamento degli uffici è una delle misure che il governo vuole per limitare la diffusione del coronavirus
  • Quest’anno, lo stato sterilizzerà quasi 30.000 corone per ogni commerciante sui pagamenti anticipati per l’assicurazione sociale e sanitaria, ha dichiarato ilministro dell’Industria Karel Havlíček
  • Il governo ha approvato un aumento del deficit del bilancio statale di quest’anno da 40 a 200 miliardi di corone per combattere gli effetti economici della diffusione del coronavirus
  • Se i transfrontalieri vogliono continuare a lavorare in Germania o in Austria, devono trovare alloggio lì; se tornano in Repubblica Ceca verranno messi in quarantena per quattordici giorni
  • Secondo il ministro delle Finanze, Alena Schillerová, l’attuale stima del crollo delle entrate del tesoro statale è di quasi 80 miliardi di CZK. “È una stima approssimativa, non sappiamo per quanto tempo durerà questa situazione”
  • Il ministro delle finanze Alena Schillerová ha detto che martedì chiederà alla Commissione europea di autorizzare l’esenzione dai dazi doganali e dalle tasse per le forniture mediche destinate a combattere il Coronavirus.
  • Secondo il ministro del Lavoro e degli affari sociali, Jana Maláčová, il governo proporrà alla Camera dei deputati che gli OSVČ non debbano pagare anticipi per le assicurazioni sociali per sei mesi. La misura dovrebbe applicarsi da marzo ad agosto di quest’anno.
  • L’EET sarà bloccato per il periodo di stato di emergenza e per i successivi tre mesi
  • Le piccole e medie imprese che sviluppano la produzione di dispositivi medici e le aziende produttrici di dispositivi medici potranno richiedere sovvenzioni
  • Il Ministero dell’Interno distribuirà i dispositivi medici a tutte le strutture specificate
  • La Posta ceca pagherà ulteriori 73 milioni di corone ai dipendenti a marzo. Previsti bonus dalle 500 alle 2.000 CZK per i dipendenti che lavorano durante emergenza

CONTAGI

1.236 (+116), guariti 7 (+1), critici 19, decessi 1


22 MARZO

VARIE ED EVENTUALI

Primo decesso per Covid-19. Aveva 95 anni.

Ministero Esteri ceco dispone invio di 110.000 mascherine in Italia per compensare quelle requisite dalle autorità ceche in quanto oggetto di indagini relative a traffico di materiale sanitario.

Sottosegretario alla Salute Roman Prymula anticipa che probabilmente le misure di quarantena dureranno fino a metà aprile e che il blocco dei confini potrebbe durare molti mesi, forse due anni.

CONTAGI

1.120 (+125), guariti 6, critici 19 (+12), decessi 1 (+1)


QUI GLI AGGIORNAMENTI DELLA SETTIMANA 15-21 MARZO

LINK UTILI CORONAVIRUS

COMUNICAZIONI UFFICIALI

MINISTERO SALUTE CECO – https://www.mzcr.cz/obsah/2020_4107_1.html
AMBASCIATA D’ITALIA IN REPUBBLICA CECA

MAPPE E SITUAZIONE DEL CONTAGIO

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version