Architektura 489: il gruppo che difende l'architettura socialista

Generali ha acquistato il centro commerciale Kotva dalla società PSN.

Nessuna delle parti ha reso noto il prezzo, ma la ČTK parla di una cifra intorno a 4 miliardi di corone, il che la renderebbe una delle più grandi transazioni immobiliari dell’anno.

L’edificio di sette piani, uno dei simboli del brutalismo socialista, sarà inoltre rinnovato dal Gruppo Sekyra. Generali ha dichiarato che lo scopo della collaborazione con il Gruppo Sekyra è quello di effettuare un ampio rinnovamento del Kotva al fine di ripristinare il prestigio e lo status di una delle principali destinazioni per lo shopping nel centro storico di Praga.

È probabile che i lavori non inizino prima del 2021 e comunque, al momento, Generali ha presentato solo richieste di modifiche parziali. L’edificio, che risale al 1975, era un tempo uno dei principali centri commerciali di Praga, ma negli ultimi anni è caduto in disgrassia dopo l’apertura del Palladium.

Il Kotva inoltre gode dello status di patrimonio nazionale e, a differenza di PSN, Genrali non sembra avere velleità di demolizione.

Il 10 febbraio 1975,data della sua apertura, il Kotva era il quinto centro commerciale in Europa e il più grande in Cecoslovacchia per estensione, con una superficie di vendita di 22.160 metri quadrati. Aveva 2.000 dipendenti e fino a 75.000 clienti al giorno.

Altro dalla sezione Altra Praga


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.