Patrimoni Unesco cechi #9: Brno (non solo villa Tugendhat)

La Repubblica Ceca è la 15° nazione per qualità della vita

Il World Economic Forum (WEF) ha pubblicato il suo Indice di sviluppo inclusivo, una valutazione annuale della performance economica di 103 paesi. L’indice misura il rendimento di una nazione su undici livelli di progresso economico e la Repubblica Ceca è risultata quindicesima.

Oltre al PIL pro capite, l’indice cerca di riflettere più da vicino i criteri con cui le persone valutano il progresso economico dei loro paesi.

Ciò include il livello di occupazione, durata e qualità della vita, povertà e disparità di reddito, debito pubblico o quantità di carbonio dell’economia (cioè se la produzione di energia nel paese è basata su combustibili fossili o se è già in atto la transizione verso le rinnovabili).

Precede Francia, Regno Unito e Giappone

La Repubblica Ceca si è classificata al quindicesimo posto tra i paesi più sviluppati al mondo, arrivando davanti a Francia, Regno Unito e Giappone.

Al primo posto della classifica troviamo la Norvegia, seguita da vicino dall’Islanda. Lussemburgo, Svizzera e Danimarca completano la top 5. I primi 15 posti, ad eccezione di Australia e Nuova Zelanda, sono occupati da nazioni europee.

Il PDF con la classifica


VIAExpats.cz
SOURCEWeForum
Previous articleTour de Bar: 6 percorsi tematici a tema birra in Boemia meridionale
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here