8 motivi per cui è nuovamente primavera a Praga

La ristrutturazione del Ponte Carlo di Praga inizierà nel 2019

Il Comune di Praga intende analizzare i blocchi di pietra del Ponte Carlo per confermarne la solidità.

Allo stesso tempo, sarà ristrutturato il 14mo arco del ponte sopra l’isola di Kampa, dove sono comparse crepe tra le pietre. Infine, devono essere sostituiti i rompighiaccio in legno davanti al ponte.

I lavori dureranno almeno 20 anni

Successivamente saranno effettuati lavori di ristrutturazione a tutti gli archi rimanenti, che dureranno circa 20 anni.

Prevista una spesa complessiva di oltre 45 milioni di corone

La notizia viene da Aktualně.cz.  Il costo della riparazione di ciascun arco costerà diverse decine di milioni (ogni arco tra i 45 e i 60 milioni di corone, vale a dire tra 1,8 e 2,3 milioni di euro), i lavori inizieranno alla fine del 2019.

Tutti i 66.000 blocchi da cui è composto il Ponte Carlo devono essere controllati. Ogni blocco sarà numerato, in questo modo si conoscerà lo stato complessivo del ponte.

I lavori inizieranno sull’arco di Kampa, in cui le giunzioni tra le pietre sono più usurate e alla lunga potrebbero rischiare di cedere.

Turismo: sarà ancora possibile passeggiare sul Ponte Carlo

I lavori, stando a quanto afferma il Comune, saranno effettuati in modo tale da non rovinare la vista d’insieme del Ponte Carlo e del Castello di Praga dalla riva di Staré Město. Visto che non sono state fatte dichiarazioni in merito, riteniamo che sarà normalmente possibile camminare sul Ponte Carlo.

Prima di lavorare agli archi, la città sostituirà i rompighiaccio in legno davanti ai ponti. I rompighiaccio sono stati installati 20 anni fa, ma il legno non è adeguato. I pilastri che sostengono il ponte, invece sono in buone condizioni, come dimostrato dalle analisi del 2016.

La costruzione del ponte iniziò il 9 luglio 1357 su iniziativa di Carlo IV. Si tratta del secondo ponte in pietra costruito sulla Vltava a Praga e la sua costruzione fu decisa proprio a causa del crollo del primo ponte (il ponte di Giuditta) a causa di una piena della Vltava nel 1342.


Previous articleRepubblica Ceca: qualità della vita meglio che in Francia e Giappone
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here