Home Notizie Settimana della cucina italiana: cultura del gusto a Praga

Settimana della cucina italiana: cultura del gusto a Praga

In occasione della 4° edizione, la “Settimana della cucina italiana nel mondo” allargherà in Repubblica Ceca lo spettro dei precedenti appuntamenti.

In occasione della 4° edizione, la “Settimana della cucina italiana nel mondo” allargherà in Repubblica Ceca lo spettro dei precedenti appuntamenti.

Alla promozione commerciale dei prodotti enogastronomici, gli eventi in programma assoceranno infatti l’approfondimento delle tante tradizioni eno-gastronomiche italiane da un punto di vista nutrizionale, ma anche sociale, a beneficio degli operatori cechi di diversi settori.

Coinvolte anche le scuole per presentare alle nuove generazioni della Repubblica Ceca la cucina italiana e il valore conviviale del mangiare, del condividere una buona tavola, variegata, equilibrata e sostenibile.

Partner dell’Ambasciata d’Italia per il 2019 è il Friuli Venezia Giulia, legato da secolari rapporti con le terre di Boemia e Moravia, e ancora oggi fra i territori italiani più conosciuti e frequentati dai turisti cechi.

Particolarmente articolato il calendario degli eventi praghesi.

Lunedì 18 novembre l’Istituto Italiano di Cultura ospiterà la cerimonia di apertura della Settimana con la conferenza “Dieta mediterranea e salute” del celebre medico nutrizionista e divulgatore televisivo Giorgio Calabrese. All’incontro, introdotto dall’Ambasciatore Francesco Saverio Nisio e dalla Direttrice dell’Istituto, Alberta Lai, parteciperanno accademici, nutrizionisti, dietologi, operatori del settore e rappresentanti dei media.

Il 19 novembre sarà la volta della sede praghese dei grandi magazzini Makro, dove lo chef toscano Emanuele Ridi, noto in Repubblica Ceca anche per le sue apparizioni televisive, insegnerà un semplice ed economico menù per alunni a venticinque cuochi di mense scolastiche ceche.

Nella medesima giornata gli stessi cuochi, insieme a rappresentanti di enti locali e di istituzioni sanitarie, assisteranno ad una presentazione dedicata all’Italia e alla filosofia slow food. Faranno parte dell’evento dimostrazioni pratiche sulla produzione artigianale di alcuni prodotti iconici della gastronomia del Belpaese. Fra questi pizza, gelato, pasta e pasticceria.

Il 20 novembre spazio anche al cinema, con la proiezione al kino Royal della pellicola “Ricette d’amore”, con Sergio Castellitto, cui seguirà una degustazione di prodotti tradizionali del Friuli Venezia Giulia.

Il 21 novembre salirà in cattedra lo chef friulano Massimo De Belli che nella scuola di cucina “Laboratorio” animerà una masterclass per chef italiani e cechi. Seguiranno alcuni piatti di sua preparazione ad una presentazione di vini della regione.

Sempre nel quadro della Settimana della cucina, dal 18 al 24 novembre alcuni ristoranti praghesi con certificazione di “ospitalità italiana” proporranno menù italiani dedicati alla
rassegna.

Tutti i comunicati dalle istituzioni


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

Tiziano Marascohttp://www.tizianomarasco.com
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Most Popular

Flixbus: riaperti collegamenti Praga-Italia (e non solo)

Flixbus si appresta a riaprire i collegamenti con l'Italia, in particolare quello tra Praga e Venezia. Flixbus su questa linea  linea ferma a České Budějovice,...

Altra Praga: Nuselský most, il ponte di Nusle

Dagli anni '70 collega Pankrác e IP Pavlova. Il ponte di Nusle (Nuselský most o Nuselák) è fondamentale per il trasporto a Praga, ma...

Integrazione: secondo il 72% dei cechi gli stranieri devono adattarsi di più

Secondo recenti studi sulla popolazione ceca, la maggioranza vorrebbe che gli stranieri si impegnassero maggiormente a livello di integrazione. Solo il 3% pensa che...

Commissione europea: Pil ceco calerà ulteriormente nel 2020

La Commissione europea ha rivisto le proprie stime riguardo la decrescita economica della Repubblica Ceca quest'anno. Se nelle proiezioni di maggio Bruxelles stimava un...
Close