sistema pes repubblica ceca coronavirus terzo lockdown
La Repubblica Ceca secondo il nuovo sistema di classificazione epidemiologica PES.
TM

Sebbene ci troviamo da diversi giorni al 5 livello del sistema PES, il governo ceco, con un’astuta mossa padronale, ha deciso di procedere al terzo lockdown solo dopo Santo Stefano.

Il terzo lockdown scatta infatti lunedì e, come è lecito aspettarsi, sarà diverso sia dal primo che dal secondo.

Adv Inline

Quello che chiude e quello che resta aperto è deciso al solito secondo sistemi “razionali ma non sempre”. Il coprifuoco, da lunedì, torna alle 21:00, epperò non dovrebbe esserci l’obbligo di tenere chiuso la domenica.

I negozi possono vendere solo beni di prima necessità. Tutti i negozi che hanno queste merci possono essere aperti, possono però vendere solo tali beni. Quindi ad esempio al Lidl potete comprarvi il pobaltský sýr ma non le scarpe.

Ecco cosa resta aperto:

  • Supermercati e ipermercati che vendono prodotti alimentari
  • Carburante e depositi di carburante
  • Luoghi in cui ritirare le spedizioni acquistate tramite le vendite online
  • Punti vendita di merci e componenti correlate al funzionamento di veicoli a motore
  • Vendita di articoli per l’igiene, cosmetici e prodotti di drogheria
  • Farmacie e dispensari di dispositivi medici
  • Negozi di animali (compresa la vendita di piccoli animali domestici)
  • Vendita di mangimi e prodotti per animali
  • Vendita di occhiali e lenti a contatto
  • Vendita di giornali e riviste
  • Vendita di derivati del tabacco
  • Uffici vendita di biglietti (treni e tram per capirci)
  • Lavanderie e tintorie
  • Assistenza e riparazione veicoli
  • Carroattrezzi
  • Vendita di pezzi di ricambio per veicoli
  • Fiorai e negozi di giardinaggio
  • Vendita di materiali tessili e merceria
  • Fabbri e riparaserrature
  • Vendita di pezzi di ricambio per la casa
  • Stabilimenti di riparazione, manutenzione e installazione di macchinari e attrezzature per la casa
  • Stabilimenti di servizi di apparecchiature informatiche e di telecomunicazione (quindi Mediaworld chiude ma Počítače Žižkov no)
  • Istituzioni di intermediazione immobiliare e attività di consulenti contabili
  • Stabilimenti per la raccolta e l’acquisto di materie prime e impianti di compostaggio
  • Servizi funebri
  • Autolavaggi
  • Stabilimenti che forniscono servizio di toelettatura per cani e gatti
  • Utensili e ferramenta per la casa (non si applica alla vendita di rivestimenti per pavimenti o mobili, quindi mi sa che l’Ikea è del gatto)
  • Impianti di lavorazione della pietra (monumenti o lapidi)
  • Stabilimenti che vendono materiale religioso (immagino cose tipo lumini da cimitero)
  • Vendita di armi e munizioni

Sussidi statali

Per le imprese costrette a chiudere, il governo ha avviato la quinta serie del programma kovid kompenzace, 500 KČ al giorno.
Il formulario è disponibile qui

Fonte – Dnes

Altro nella sezione Notizie


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e aggiungimi agli amici.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

 

Adv Bottom
Articolo precedentePID: orari del trasporto pubblico praghese a Natale 2020
Articolo successivoSistema PES: nuove regole a gennaio
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.