1.6 C
Praga
martedì, Dicembre 7, 2021
TM
HomeEscursioni e camminateTrekking in Repubblica Ceca: il Český Ráj (paradiso boemo)

Trekking in Repubblica Ceca: il Český Ráj (paradiso boemo)
T

Iscriviti alla nostra newsletter

Sentieri, piattaforme e torri di osservazione, castelli, formazioni rocciose e tante, ma tante, foreste: questo è Český Ráj, il paradiso boemo, una piccola regione che da Praga dista solo 90 km.

Non si tratta di una regione amministrativa, anzi, più o meno si trova tra le regioni Boemia Centrale, Regione Hradec Kralove e Liberec. È compreso all’incirca tra queste città: Sobotka, Mnichovo Hradiště, Sychrov, Frýdštejn, Železný Brod, Semily, Lomnice nad Popelkou, Železnice e Jičín. Il cosiddetto “cuore del Český ráj” è la città di Turnov. È uno dei migliori posti della Repubblica Ceca, anche perché è relativamente piatto. Per esperienza personale consiglio un weekend lungo (3 giorni). E la tratta che va da Jičín a Turnov. Si arriva a Jičín (partendo da Masarykovo Nádraží e cambiando a Nymburk o a Poděbrady) e si passa la sera lì. Per il secondo giorno è utile prenotare una qualche baita con pensione nel mezzo del Ráj. Se mai vi perdeste, non disperate, di baite ce n’è molte in giro  nella zona (a noi è successo).

Cosa vedere nel Český Raj?

Oltre alla natura e alle rocce, trovate la grotta di Postjna (molta fantasia gli slavi, le grotte di Postumia slovene hanno lo stesso nome sia in sloveno che in croato). Diversi castelli, tra cui quello di Kost, quello di Wallenstein e  le cosiddette Trosky (due torri in rovina). E anche Jičín è una bella cittadina, dove la birra costa 24 corone.

Maggiori info:


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e aggiungimi agli amici.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

blank
Tiziano Marascohttps://www.tizianomarasco.com
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Must Read