Istituto italiano di cultura presenta 17° edizione del Festival musicale internazionale

L’Istituto Italiano di Cultura di Praga è lieto di annunciare la 17° edizione delle “Festività Estive della Musica Antica”

0
242
Istituto Italiano di cultura presenta concerto Amadè Trio

L’Istituto Italiano di Cultura di Praga è lieto di annunciare la 17° edizione delle “Festività Estive della Musica Antica”, dedicate quest’anno alla musica veneziana nell’interpretazione di rinomati musicisti internazionali e cechi. I concerti, in programma dall’11 luglio al 4 agosto 2016, avranno luogo in alcune fra le più prestigiose sale concertistiche di Praga: 11.7. – “Ritratto veneziano”, Castello di Troja; 12. 7. – “Le gondole sulla Senna”, Palazzo Clam-Gallas; 19. 7. – “La favorita”, Galleria di Rodolfo al Castello di Praga; 21. 7. – “La Serenissima”, Chiesa del Redentore presso il Monastero di S. Agnese; 25. 7. – “Teatro del Mondo”, Castello di Troja; 28. 7. – “Viola organista”, Monastero di Břevnov; 1. 8. – “San Marco”, Chiesa dei SS. Simeone e Giuda; 4. 8. – “Carnevale di Venezia”, Sala Spagnola del Castello di Praga. I biglietti si possono prenotare ed acquistare online (www.letnislavnosti.cz), oppure presso il Centro Ungherese di Cultura (Rytířská 27, Praga 1) tutti i mercoledì dalle ore 10 alle 18.30. Il Festival, organizzato dal “Collegium Marianum – Týnská škola“, si tiene con il patrocinio e la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura.


Articolo precedenteEstate 2016: i festival alternativi in Repubblica Ceca
Articolo successivoLavoro a Praga: cercasi cameriere in centro a Praga
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.