Praga: ecco come si evolverà la metro da oggi al 2100 linea D

Puntuale come le tasse, il primo trimestre di ogni anno ci porta anche notizie sull’avanzamento dei lavori della fantomatica linea D, la quarta linea di metro di Praga

Secondo quanto riferito da Expats, pare che l’aspetto della linea D stia diventando più. Dovrebbero essere avviati a breve anche alcuni chiaro scavi preliminari.

L’Istituto di pianificazione e sviluppo (IPR) di Praga ha presentato nuove visualizzazioni per alcune stazioni della D, nel dettaglio le stazioni Pankrác, Olbrachtova, Nádraží Krč e Nemocnice Krč.

L’azienda dei trasporti pubblici (Dopravní podnik města Prahy – DPP) ha anche annunciato un contratto di costruzione per Pankrác e Olbrachtova. La costruzione dovrebbe durare sette anni e mezzo e avrà un costo di 10,8 miliardi di CZK.

I convogli metro, come precedentemente annunciato, saranno senza conducente. La linea Metro D al suo avvio (previsto per il 2027, avrà 10 stazioni e collegherà le linee Metro A e C alla parte sud orientale della città (tipo Sídliště Modřany o Kunratice).

Oltre alle fermate già citate, il primo tratto includerà anche le fermate di Náměstí Míru e Náměstí Bratří Synků.

Tutti gli articoli sulla metro di Praga (noi abbiamo iniziato lo scorso anno).


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

Articolo precedenteTram T2: tornano in servizio a Praga dopo 56 anni
Articolo successivoAvviso: referendum sul taglio dei parlamentari posposto
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.