Praga: la piscina sulla Vltava sarà pronta fra un anno

La città di Praga ha fatto parlare di sé nel 2017 anche per il progetto riguardante la realizzazione di un piscina galleggiante sulla Vltava.

0
646
Praga: una piscina galleggiante in mezzo alla Vltava
(Questa è Berlino)

La città di Praga ha fatto parlare di sé nel 2017 anche per il progetto riguardante la realizzazione di un piscina galleggiante nel fiume.

Ora, gli architetti dietro al progetto hanno realizzato un video animato che mostra come dovrebbe essere la piscina sulla Vltava una volta ultimata.

La struttura, che dovrebbe essere parte della Naplávka, dovrebbe essere ubicata sotto il castello di Vyšehrad, a sud del ponte ferroviario. Petr Janda, che ha realizzato i progetti per la piscina, ha ampliato la portata dei lavori.

“L’intenzione è di aggiungere ulteriori attrezzature e installare strutture galleggianti come bagni galleggianti, servizi igienici galleggianti e ponti d’imbarco”, ha detto l’architetto.

Il progetto, insomma, è più di una semplice piscina sulla Vltava: una grande nave di legno, comprensiva di vasche idromassaggio e aree esterne per sedersi e prendere il sole.

Oltre a cio, la struttura offrirà cibo e bevande con ulteriori posti a sedere, spogliatoi e servizi igienici pubblici. I lavori di costruzione dovrebbero iniziare quest’anno, con piani di finalizzare il progetto e aprirlo al pubblico entro la primavera 2020.

Fonte – EXPATS

Tutti gli articoli sulla Vita Praghese


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.


Articolo precedenteEstate 2019: I festival alternative in Repubblica Ceca
Articolo successivoGuida: dove affittare casa a Praga
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.