Il significato nascosto dei colori delle stazioni della metro di Praga
TM

Perché le piastrelle che ricoprono le stazioni della metro verde (linea A) hanno colori così accesi?

Anche il turista più disattento avrà notato i colori vivi delle varie stazioni della metro verde di Praga.

Adv Inline

Se vi siete mai chiesti il motivo, ecco la spiegazione fornita direttamente dalla società dei trasporti pubblici di Praga (DPP).

La metro verde di Praga fu la prima delle tre linee della capitale ceca ad essere inaugurata, nel 1978. La linea A è stata successivamente estesa negli anni ’80. L’ultimo prolungamento, da Dejvická a Nemocnice Motol

I colori delle fermate di Leninova (ora Dejvická), Hradčanská, Malostranská, Staroměstská, Můstek, Muzeum (stazione di trasferimento con la linea C) e Náměstí míru hanno una storia dietro.Il significato nascosto dei colori delle stazioni della metro di Praga

Cosa rappresentano i colori delle fermate?

  • il colore oro di Hradčanská rappresenta il castello di Praga
  • il verde smeraldo di Malostranská rappresenta i giardini reali circostanti la stazione
  • il rosso sangue di Staroměstská ricorda i 27 nobili cechi uccisi nel 1621
  • il marrone di Muzeum ricorda le mura fortificate una volta presenti in quell’area
  • il blu di Náměstí Míru (piazza della Pace) rappresenta la pace, ovviamente
  • il viola rossastro di Flora ricorda le vigne della zona di Vinohrady.

Tutti gli articoli sulla Vita Praghese


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e aggiungimi agli amici.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

Adv Bottom
Articolo precedentePraga subirà un’invasione sovietica questo fine settimana
Articolo successivoUn tram collegherà Praga e Průhonice
Il Granduca | Discendente di Machiavelli, è costretto a scappare dal Granducato. Additato come un Savonarola, scappa in Boemia nel falansterio della setta degli adepti di Feuerbach. Laureatosi in dottrina della sinistra hegeliana si reca tra i mormoni a professare le sue teorie, venendo rinominato il Bakunin dello Utah. Organizza moti operai negli opifici del Midwest con obiettivo l'impianto di manifattura del tabacco della Virginia, dove vive sotto la copertura di un (com)piacente aggancio filo-capitalista. L'esperienza fallisce e torna alla sua seconda patria. È molto abile nei travestimenti: lo si vede spesso a Praga travestito da Conte Uguccione. Per italia praga one way smanetta come non ci fosse un domani, ricevendo in cambio 2 tlačenky ogni 7 giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.