TTTM Sapa, la piccola Hanoi di Praga: lo sterminato mercato vietnamita e non solo

0
1937
TTTM Sapa, la piccola Hanoi di Praga: lo sterminato mercato vietnamita e non solo

Gli italiani sono conosciuti nel mondo come un popolo di poeti, santi e navigatori tanto quanto la popolazione vietnamita, terza comunità straniera in Repubblica Ceca per ordine di grandezza (più di 10 mila persone solo nella capitale secondo un censimento del 2011), è rinomata a Praga per il suo forte spirito commerciale.

Sono infatti vietnamiti i gestori della maggior parte dei “potraviny”, minimarket che servono ogni zona della città e che forniscono la migliore frutta e verdura oltre che generici prodotti alimentari e per l’igiene.

Non tutti sanno però che esiste una vera e propria piccola Hanoi all’interno di Praga. Si chiama TTTM Sapa ed è un’enorme area commerciale e culturale, dedicata alla comunità vietnamita, estesa su una superficie di 250 mila metri quadri.

Non si tratta solo un enorme mercato: Sapa vanta infatti al suo interno anche l’esistenza di scuole, asili, centri linguistici, corsi di arti marziali, dottori, persino un tempio buddista. Per questo motivo è più facilmente definibile come un piccolo villaggio dell’Estremo Oriente all’interno della Repubblica Ceca piuttosto che a una comunità commerciale nei confini di una città europea: oltrepassare la grande porta d’ingresso in stile asiatico equivale attraversare mentalmente l’Asia percorrendo in un secondo una decina di migliaia di chilometri e ritrovarsi di colpo a Haiphong senza bisogno del teletrasporto.

LEGGI ANCHE: I TOP 10 ristoranti di PRAGA fuori dalle solite mete

La comunità della “Little Hanoi” di Praga usufruisce inoltre di canali d’informazione autogestiti, persino di una TV locale.

La sensazione di essere completamente fuori dal Vecchio Continente aumenta nel momento in cui, gironzolando per le vie di Sapa, vi accorgerete che lì intorno vi sono ben pochi visitatori europei: la maggior parte degli addetti agli esercizi di vendita, oltre che alla clientela, in particolare dei ristoranti, è quasi totalmente vietnamita.

Situato all’interno del quartiere Libuš, il mercato è strutturato in una parte coperta all’interno di diversi capannoni attrezzati, dove i negozi di abbigliamento si susseguono in continuità tanto da non percepire i confini tra uno shop e l’altro, e una parte all’aperto, nelle cui vie è possibile trovare qualsiasi tipo di vendita, servizio o attività.

A Sapa potrete assaggiare per la prima volta un Frutto del Drago o acquistare le uova d’oca, vi sarà possibile trovare il pesce così fresco da vederlo ancora vivo e vegeto sgusciare nelle tinozze piene d’acqua, vi imbatterete in negozi di abbigliamento, alimentari, spezie e casalinghi, ristoranti, botteghe di barbieri, acconciatrici ed estetiste, specializzate soprattutto in nail art e persino in carrozzerie e servizi di autolavaggio.

A Sapa le vendite vengono effettuate sia a privati che all’ingrosso, essendo esso il grande punto di riferimento dei piccoli potraviny in città.

Non è possibile pagare con carta di credito, nè esistono servizi di bancomat all’interno dei confini del grande mercato: è dunque consigliabile prelevare denaro contante in vista di acquisti o, al contrario, non farlo se siete deboli di resistenza allo shopping compulsivo.

CONTINUA A PAGINA 2 >>>


1
2
Articolo precedentePatrimoni Unesco cechi #9: Brno (non solo villa Tugendhat)
Articolo successivoElenco degli avvocati che parlano italiano in Repubblica Ceca
La principessa | Torinese di nascita, è fuggita dal Regno di Sardegna perché perseguitata dalle guardie del Re: la famiglia Savoia non le perdonò mai un tentativo di colpo di Stato che comunque andò a vuoto. Aveva parcheggiato la propria Fiat 600 di fronte al Palazzo Reale, indossando la maschera della Principessa Leila e reclamando il potere nel nome del sangue blu che scorrerebbe nelle sue vene. Una volta scoperta e incastrata, dovette fuggire in Cechia, dove si nascose nel castello del Principe Nedvěd di Boemia, con il quale condivideva la stessa fede calcistica. È stata spesso vista nel centro di Praga mentre cercava di ordinare un trdelník. Per italia praga one way scrive articoli di malcostume in cambio di nakládaný hermelín con le brusinky.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.