18.4 C
Praga
mercoledì, Ottobre 20, 2021
TM
HomeViaggio in Italia: situazione al 9 luglio

Viaggio in Italia: situazione al 9 luglio

Iscriviti alla nostra newsletter

Diamo un aggiornamento rapido in relazione al viaggio in Italia. L’aggiornamento completo è disponibile sul sito dell’ambasciata.

Per il viaggio in Italia è necessario il certificato digitale europeo (passenger locator form, lo catti accà), presentabile sia in formato cartaceo che digitale. Il certificato deve includere un test PCR o antigenico negativo non più vecchio di 48 ore, o il green pass (certificato di vaccinazione completata almeno da 14 giorni), o il certificato di aver avuto il covid-19 nell’ultima 6 mesi.

Allo stesso tempo, è necessario compilare l’autodichiarazione, ma non serve più segnalare il proprio arrivo presso una struttura sanitaria italiana. I bambini sotto i 6 anni sono esentati dal test.

Chi non dispone del certificato deve farsi una quarantena di dieci giorni, al termine della quale è richiesto una PCR o un test antigenico. Altre info sul sito del ministero della Salute italiano.

I nostri articoli sul Coronavirus in Repubblica Ceca


LINK UTILI CORONAVIRUS  E SECONDO LOCKDOWN

WORLDOMETER – andamento della situazione nella Repubblica Ceca

Volete sapere come vanno le riaperture? Guardate qui

GRAFICO – quanti ne abbiamo punti

COMUNICAZIONI UFFICIALI

MINISTERO SALUTE CECO – https://www.mzcr.cz/
AMBASCIATA D’ITALIA IN REPUBBLICA CECA

MAPPE E SITUAZIONE DEL CONTAGIO


Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca? Metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

blank
Tiziano Marascohttps://www.tizianomarasco.com
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Must Read