0.5 C
Praga
martedì, Febbraio 7, 2023
Home Interviste Pagina 4

Interviste

Attraverso le nostre interviste, conosciamo meglio gli italiani in Repubblica Ceca che si sono affermati nel campo della cucina, imprenditoria, ristorazione e cultura.

Un viaggio attraverso le eccellenze italiane in Boemia e Moravia.

Molti sono gli studenti universitari che decidono di intraprendere un corso di studi in Repubblica Ceca, specialmente a Praga, per il basso costo della vita, la alta qualità dei servizi, la precisione dei trasporti pubblici, il buon livello di istruzione e di infrastrutture.

Moltissimi sono i giovani italiani neolaureati, che hanno deciso di intraprendere una carriera in Repubblica Ceca in aziende multinazionali nei settori più svariati: finanza, contabilità, marketing, informatica, logistica, trasporti, ingegneria, risorse umane…

Infine incontriamo gli italiani romantici e passionali: quelli che si sono trasferiti in Cechia per amore, per costruirsi una famiglia o che, costretti dalla situazione italiana, hanno dovuto ripensare a una vita in Repubblica Ceca per assicurare un futuro ai propri cari.

Repubblica Ceca: quel posto dove la gente tifa San Marino

Repubblica Ceca: quel posto dove la gente tifa San Marino

0
Da Planička, passando per Bican, Masopust e Nedvěd, la Repubblica Ceca è terra di tradizione calcistica indubbia. Ma è anche la terra in cui...
Repubblica Ceca: quel posto dove la gente tifa San Marino

Fotbal: i Češi fandí San Marinu

0
Od Planičky až po Nedvěda, Česko je země s velkou fotbalovou tradicí. A navíc, je to taky země s určitou zálibou pro bizarní věci. Země „Mužů...
Marcello Marchese

Italiani a Praga: Marcello Marchese

Questa settimana recuperiamo la nostra intervista del 2014 a Marcello Marchese, palermitano e trasferitosi a Praga. D: Ciao Marcello e grazie per essere qui a...
Filippo Mari

Italiani a Praga: Filippo Mari, il turismo a due ruote

La nostra rubrica dedicata agli italiani a Praga continua con l’intervista a Filippo Mari. D: Ciao Filippo, di cosa ti occupi? R: Ciao Massimo, grazie per...