15 espressioni in ceco divertentissime (e come e quando usarle)

Le lingue slave e l’enorme uso di consonanti

Le lingue slave in sé hanno un’innato amore per le consonanti. Basta guardare i nomi originali delle località turistiche sulla costa Dalmata (tipo l’isola di Krk) per rendersene conto.

Tra tutte le lingue slave, in ogni caso, il ceco è quella in cui questa passione per scorciare le parole ed eliminare sistematicamente le vocali. Non fatevi ingannare dalle “Z” del polacco, che hanno tutt’altra funzione, come abbiamo già detto.

Il record: una frase composta solo da 52 consonanti

I cechi tra l’altro si dilettano a creare frasi senza vocali, ed esiste un apposito guinness – ad oggi la frase senza vocali più lunga consta di 52 consonanti, la più famosa è sicuramente strč prst skrz krk (ficcati un dito attraverso la gola = chiudi la fogna).

keep-calm-and-strc-prst-skrz-krk-1

Come pronunciare parole senza vocali in ceco?

Il punto è dunque: come pronunciare una roba simile, o anche parole più semplici e comuni come, Trst, plný, čtvrtek o il classico zmrzlina?

C’è una regola o un semi aiuto.
Le consonanti liquide infatti (ovvero L e R) e in misura minore le nasali (M ed N), in ceco possono avere valore di semivocale.
In pratica prima di queste lettere è possibile tirare un po’ il fiato ed emettere un suono simile tra la H e la E.
Immaginate al lamento che emettereste se qualcuno vi forasse le trippe con una lancia o uno spadone e avrete un’idea chiara del vocalizzo da emettere. All’inizio, comunque, si può emettere una normale E, in seguito limare la pronuncia.

Sulla base di ciò Trst diviene Terst (thrst), Zmrzlina diventa Zmerzelina (la “z” si pronuncia come la s di rosa, vi ricordiamo), plný diventa pelný (o meglio polný alla slovacca), sedm e osm diventano sedum e osum (questa è peraltro una variante di pronuncia comunemente accettata).

Dopo un mese di esercizio non avrete più problemi.

Qua potete trovare tutti i numeri della nostra rubrica ceco in pillole


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e aggiungimi agli amici.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.


Articolo precedenteCittà ceche: Zlín, l’impero delle scarpe
Articolo successivoItaliani a Praga: Carlo Migliavacca e il lavoro nell’informatica ceca
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.