Honza Groh (Jagro) / CC BY-SA (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)

È stato presentato un emendamento con l’obiettivo di re-instaurare la quiete notturna attraverso delle restrizioni sul consumo di alcolici nei pressi del lungofiume Náplavka.

Questo è uno dei piani che la città di Praga potrebbe attuare per scoraggiare il cosiddetto alcotourism. Ovvero quando i viaggiatori programmano a delle vacanze incentrate proprio sul bere. Con queste nuove regole, dalla mezzanotte alle otto del mattino verrebbe proibito il consumo di alcolici presso Náplavka, che soprattutto nei mesi estivi è tra i luoghi di ritrovo più frequentati.

Nelle intenzioni della giunta questo nuovo provvedimento contribuirebbe alla riduzione dei rumori molesti che da tempo disturbano i residenti della zona. Nel corso degli anni le banchine di contenimento della Vltava sono diventati uno dei posti più gettonati per fare serata, costringendo chi abita nei pressi della Náplavka a tollerare schiamazzi e trambusti vari fino al mattino.

La zona è piena di bar, locali e party boat perennemente ormeggiate nel fiume, pronte ad accogliere enormi folle di persone ogni sera.

L’anno scorso erano già stati proibiti i concerti all’aperto. Adesso si punta ad un ulteriore riduzione dei rumori notturni.

Infatti secondo la legge dalle ore 22:00 fino alle 06:00 i rumori dovrebbero essere ridotti al minimo (noční klid, ne avevamo parlato già). Per questo motivo, solitamente i pub chiudono i loro cortili esterni dopo le dieci di sera e limitano il servizio solo all’interno del locale.

Ma la presenza di bar e altri spazi chiusi dove riunire le persone non è bastata a risolvere il problema della confusione sulla Náplavka. Nemmeno la drastica diminuzione dei turisti di quest’anno ha fatto la differenza per quanto riguarda il baccano notturno.

Al momento, il comune di Praga e i locali della zona stanno cooperando da tempo per trovare una soluzione e limitare i rumori all’esterno. Di fatto però non si può fare nulla per controllare coloro che si recano in zona portando gli alcolici da casa.

Cosa cambierebbe

Se il nuovo emendamento entrasse in vigore, dopo la mezzanotte non si potranno più consumare alcolici sul lungofiume (non sarebbe la prima volta), ma sarà comunque possibile farlo all’interno dei locali.

In questo modo anche Náplavka entrerebbe in quella lista che, dal 2008, contiene tutte quelle località di Praga in cui non è consentito bere alcol all’aperto (in alcuni casi il divieto riguarda solo certi orari, in altre aree invece è proibito bere in qualsiasi momento della giornata).

Se approvato, l’emendamento sarà effettivo da ottobre.

Quando Chabr ha parlato dell’argomento con i giornalisti, gli è stato chiesto anche che fine hanno fatto gli altri progetti legati alla zona di Náplavka, come quello dell’enorme piscina galleggiante sulla Vltava di cui si parla dal 2017.

Chabr ha spiegato che, per motivi di budget, questo progetto si dovrà probabilmente rimandare. Invece della mega-piscina, può darsi che il comune inizi ad investire in altri lungofiume, come quello di Dvořákovo nábřeží.

Tutti gli articoli sulla Vita Praghese


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.