Parcheggio a Praga

Con l’espansione costante delle Modré Zony (strisce blu), il parcheggio nel centro di Praga è diventato pressoché impossibile.

Per chi non lo sa, questa è la base del parcheggio a Praga:

  • Sulle strisce blu è completamente vietato. Le strisce blu sono per i residenti e se la municipale vi becca, nel migliore dei, semplicemente, non dovete andare a ritirare la vostra auto in zona rimozione.
  • Le strisce gialle sono per i mezzi, come in Italia
  • Le strisce bianche sono turpi e infide. Sicuramente potete lasciare l’auto durante la sera (18-8, 20-6 e così via) e al weekend. Non è detto che possiate parcheggiare come volete durante il giorno, ma dovete riferirvi alla segnaletica. Alcune sono regolamentate dal parchimetro, in altre serve il disco orario (con limite massimo due ore), altre infine sono completamente libere. Ovviamente queste ultime sono sempre meno man mano che ci si avvicina al centro.

Ora, restiamo dell’idea che, se non viaggiate molto, la macchina nella capitale ceca non serve a nulla e quindi il parcheggio a Praga non è problema vostro.

Però se avete delle visite il problema di dove far lasciare la macchina a questi che arrivano si presenta. E vi rendete pure conto che non sapete cosa rispondere. Idem se volete venire a farvi qualche giorno a Praga in macchina.

Come fare? Per nostra fortuna esiste un sito che si chiama mr. Parkit, ed è pure in inglese (ma anche in tedesco e polacco).

Funziona praticamente come booking. Dovete registrarvi (o chi viene a trovarvi deve registrarsi) dopodiché bisogna selezionare le date in cui vi serve il parcheggio. Il sito vi mostra poi i parcheggi che in quel periodo sono liberi, mostrandoveli sulla mappa e indicandovi il prezzo. Tutto qua.

Trovate il sito di mrparkit a questo indirizzo

Altro nella sezione Visitare

Fotocredit: Commons – By Dolev – Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=4438355


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” iscriviti al gruppo.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.


Articolo precedentePatente di guida: come convertirla in ceca
Articolo successivoReferendum sulla Czexit: la maggior parte dei cechi non lo vuole più
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.