Home Vivere L'altra Praga Quartieri di Praga: la guida definitiva

Quartieri di Praga: la guida definitiva

Copyright Italia Praga One Way

Praga 1, Praga 22, Letná, Bubeneč. Quali sono i quartieri di Praga e quanti sono? E soprattutto, cosa c’è da vedere in questi quartieri?

La divisione di Praga è molto complessa ed è cambiata frequentemente nella storia, sicché ci sono zone, come Letná, Anděl e Palmovka, che molti ritengono essere quartieri ma in realtà non sono nulla. Di contro, di alcuni quartieri di Praga non si conosce manco il nome benché siano centralissimi. Uno di questi è appunto Bubenč, di cui Letná fa parte.

Fino alla metà del XX secolo, i confini storici dei villaggi originali si sono sostanzialmente mantenuti invariati, anche dopo l’inglobamento nella capitale. È stato con l’avvento del comunismo che le cose sono cambiate. Questo perché i quartieri, essendo stati in precedenza villaggi autonomi, avevano tutti un loro carattere specifico. Il regime comunista decise dunque di dividerli tra parti della città di cui facevano parte altre frazioni di quartiere per uniformarli.

In particolare, negli anni ’60 si passò a una divisione prima in 16 e poi 10 distretti (obvody) che non tenevano conto dei confini tra quartieri preesistenti.

Questa divisione “fantasiosa”, tuttavia, non è stata rimossa dopo il 1989 come accaduto ad altre novità introdotte dai comunisti. Anzi, è pure peggiorata.

Dai 10 obvody sono state creati 57 frazioni urbane (městské části), ciascuna con un proprio sindaco, e 22 distretti (le Praga da 1 a 22) che tuttavia per certi aspetti fanno ancora riferimento alla divisione a 10 obvody.

Spieghiamo un attimo. I CAP, per fare un esempio, fanno riferimento alla divisione da 1 a 10. 11000 è il CAP di Praga 1, 12000 il CAP di Praga 2, 10100 il CAP di Praga 10 e di tutte le Praghe che ricadono sotto Praga 10 (ad es. Praga 22).

Oltre a questo, le Praghe da 1 a 10 hanno un loro sindaco. Per le Praghe da 11 a 22 dipende, ma sicuramente i sindaci da 1 a 10 non hanno potere decisionale su di esse. Prendiamo Praga 22. Questa non ha un sindaco, vi è invece un primo cittadino per ciascuno dei centri abitati che ne fanno parte. Quindi Uhříněves ha un sindaco e Kolovraty un altro.

E i quartieri antichi?

Anche i 112 quartieri di Praga originali esistono ancora, vedi appunto Uhříněves e Kolovraty, anche se definirli “Praga” è un po’ un abominio. La maggior parte di loro sono però soltanto delle aree catastali, dette in ceco Katastrální území. Essi dunque non hanno né hanno uffici, né sindaci, né autorità ma, a differenza delle 10 o 22 Praghe, hanno una loro anima. E adesso Italia Praga One Way ve li farà conoscere, almeno di nome.

Ovviamente potete schiacciare sui quartieri evidenziati per leggere l’articolo a loro dedicato, mentre noi, nei prossimi 3 o 400 anni, dovremmo riuscire a farli tutti.

Gerarchia delle Praghe

  • Le Praghe 11 e 12 fanno parte di Praga 4
  • Praga 13 e 16 e ricadono sotto a Praga 5
  • Le Praghe 14, 18, 19, 20 e 21 ricadono sotto Praga 9
  • Le Praghe 15 e 22 ricade sotto Praga 10
  • Praga 17 ricade sotto Praga 6

Se vi interessa sapere il significato dei nomi di alcuni quartieri (quelli più improbabili) guardate a questo link

Elenco dei 112 quartieri di Praga (e distretto di riferimento col sistema da 1-22)

Praha 1

La solita roba nota a tutti:

Praha 2

Praha 3

Praha 4

  • Braník, il quartiere della birra più economica di Praga. Gli abbiamo dedicato questo articolo
  • Hodkovičky
  • Krč
  • Kunratice
  • Lhotka
  • Libuš
  • Michle
  • Podolí
  • Záběhlice (spartito con Praga 9)

Praha 5

  • Barrandov
  • Hlubočepy
  • Holyně
  • Košíře
  • Lahovice
  • Malá Chuchle
  • Motol
  • Radlice
  • Slivenec
  • Smíchov
  • Sobín
  • Zadní Kopanina

Praha 6

Praha 7

  • Bubeneč (a metà con Praga 1), di cui vi abbiamo parlato nell’articolo sulla stazione dei treni Praha-Bubny e anche per il Tunnel di Rodolfo che passa sotto Letná.
  • Holešovice
  • Troja

Praha 8

Praha 9

Praha 10

  • Královice
  • Křeslice
  • Lipany
  • Malešice (a metà con Praga 9)
  • Strašnice
  • Vršovice

Praha 11 (4)

  • Háje
  • Chodov
  • Křeslice
  • Šeberov
  • Újezd

Praha 12 (4)

  • Cholupice
  • Kamýk
  • Komořany
  • Modřany
  • Točná

Praha 13 (5)

  • Jinonice
  • Řeporyje
  • Stodůlky
  • Třebonice
  • Zličín

Praha 14 (9)

  • Černý Most
  • Hloubětín
  • Dolní Počernice
  • Hostavice
  • Kyje in cui trovate la torre panoramica Doubravka

Praha 15 (10)

  • Sia Dolní che Horní Měcholupy
  • Dubeč
  • Hostivař
  • Petrovice
  • Štěrboholy

Praha 16 (5)

  • Lochkov
  • Lipence
  • Radotín
  • Velká Chuchle
  • Zbraslav

Praha 17 (6)

  • Ne fa parte solo Řepy, quello di Sídliště Řepy

Praha 18 (9)

  • Čakovice
  • Letňany (principale)
  • Miškovice
  • Třeboradice

Praha 19 (9)

  • Kbely (principale)
  • Satalice
  • Vinoř

Praha 20 (9)

  • Solo Horní Počernice

Praha 21 (9)

  • Běchovice
  • Klánovice
  • Koloděje
  • Újezd nad Lesy (principale)

Praha 22 (10)

  • Benice
  • Hájek
  • Kolovraty
  • Nedvězí
  • Pitkovice
  • Uhříněves (Principale)

Fonte – Praha Neznáma

Altro nella sezione Altra Praga


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su cosa succede a Praga e in Repubblica Ceca, metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook “Italia Praga one way” e aggiungimi agli amici.
Non dimenticare di seguire anche il nostro canale Instagram.
Hai domande da farci? Iscriviti al gruppo ufficiale “Italiani in Repubblica Ceca”.

Articolo precedenteFunzionalismo a Praga: la stazione di trasformazione Edison
Articolo successivoPraga Libeň: le sculture di Zdeněk Němeček
Il Vojvoda | Friulano di nascita, parla 9 lingue e scrive in 4 alfabeti. Ha studiato metallistica all'università di Hedlund e seguito le lezioni del professor Krull. Alimenta la fiamma di Trockij, si è stabilito a Praga nel 2011. All'epoca stava fuggedo dalla Russia, dove aveva tentato di sabotare la rielezione di Putin. Riparato a Vienna ha provato a convincere gli austriaci a riprendere le loro terre, stabilendo però il parlamento al Karlmarxhof. Fallito anche questo tentativo, si è stabilito a Praga dove lo aveva invitato il suo amico Egon Bondy. Potete trovarlo a Žižkov travestito da Major Zeman. Per italia praga one way fa il favellatore di lingua ceca e riceve mezzo chilo di halušky al mese (con la bryndza e la slanina, mica quelli coi crauti).

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version